I server della Regione tornano in Sicilia, Armao: "Creare un grande polo strategico" :ilSicilia.it

A Palermo in via Thaon De Revel

I server della Regione tornano in Sicilia, Armao: “Creare un grande polo strategico”

11 Settembre 2018

I server della Regione siciliana saranno custoditi nel centro tecnico di Sicilia digitale, in via Thaon De Revel a Palermo. Il Data center di Pont-Saint-Martin che ospitava alcuni sistemi informatici di Engineenering, l’ex socio privato di Sicilia e-Servizi, che con la società è in contenzioso da tempo, è stato sgomberato e l’infrastruttura informatica del polo della Val d’Aosta è stata trasferita nella sede palermitana.

Dopo quasi 5 anni di alterne vicende, l’ex socio privato non avrà più rapporti con la società Sicilia digitale e con l’amministrazione regionale. Spenti quelli valdostani, da oggi, quindi, quei server e i servizi informatici regionali non dipenderanno più dall’ex socio privato Engineering, ma saranno nella disponibilità di Sicilia digitale che li gestirà in autonomia.

Soddisfatto l’assessore regionale all’Economia e vicepresidente della Regione siciliana, Gaetano Armao: “In pochi mesi, grazie al lavoro dell’Autorità regionale per l’Innovazione tecnologica, siamo riusciti a concludere un iter lungo e complicato”.

“Abbiamo accelerato le operazioni e siamo riusciti a replicare a Palermo l’intero sistema di Pont Saint Martin. Un’operazione che permetterà alla Regione di risparmiare diverse centinaia di migliaia di euro e di gettare le basi per la creazione di un Data center di livello regionale che sorgerà nell’ex Asi di Brancaccio”.

“Il nostro obiettivo – conclude Armao – è quello di centralizzare tutti i sistemi informatici e creare un grande polo strategico, previsto dal progetto dell’Agenda digitale nazionale, in grado di gestire tutti i Ced, i server degli assessorati regionali e di tutta la pubblica amministrazione siciliana, dai Comuni alle ex province, dagli enti alle aziende sanitarie, utilizzando anche le tecnologie in cloud che velocizzeranno questo processo”.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.