I sindaci siciliani della Lega: "Chiusure se necessarie e valutate da Regione" :ilSicilia.it
Messina

il Carroccio pronto ad impugnare il dpcm

I sindaci siciliani della Lega: “Chiusure se necessarie e valutate da Regione”

di
26 Ottobre 2020

“Combattere il virus in questa maniera non serve, le chiusure indiscriminate sono un colpo mortale al tessuto economico dei nostri territori”. Lo affermano in una nota i sindaci siciliani della Lega Matteo Francilia (Furci Siculo), Francesco Di Giorgio (Chiusa Sclafani), Anastasio Carrà (Motta Sant’Anastasia) e Salvatore Gallo (Palazzolo Acreide).

“L’ultimo Dpcm – continuano i sindaci del Carroccio – penalizza inutilmente i ristoratori e tutte le attività che si sono adeguate con costi alla disciplina anticovid stabilita dal governo. Chiediamo al governo nazionale un cambio di passo puntando su misure specifiche che tengano conto del contagio nei territori ma anche risorse che permettano agli enti locali di far rispettare Dpcm e ordinanze locali”.

Nella loro nota i sindaci siciliani della Lega si dicono anche pronti ad aderire all’impugnativa del Dpcm del governo paventata dal leader della Lega Matteo Salvini, iniziativa che intendono aprire a tutti i primi cittadini indipendentemente dal colore politico. Il documento chiede anche di affidare al governatore della Sicilia la gestione e l’applicazione di eventuali interventi di contenimento dell’epidemia: “reputiamo un intervento normativo di carattere regionale maggiormente adeguato all’attuale situazione, come ha già dimostrato l’ultima ordinanza del presidente Musumeci che teneva conto delle peculiari situazioni territoriali e puntava a non colpire le attività economiche dell’isola” concludono i sindaci.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin