I tempi del calcio giocato sono lontani, il Palermo sospende gli allenamenti per sette giorni :ilSicilia.it
Palermo

LA DECISIONE DELLA SOCIETà ROSANERO

I tempi del calcio giocato sono lontani, il Palermo sospende gli allenamenti per sette giorni

di
12 Marzo 2020

Sembra passata quasi un’eternità da quando il Palermo ha battuto in casa il Nola, ma sono trascorsi in realtà soltanto dieci giorni.

L’emergenza coronavirus ci ha portato via tante cose e fra queste rientra certamente il calcio. Non sappiamo ancora quando la situazione tornerà alla normalità, ma nel mentre bisogna far fronte alle circostanze in essere.

Per questi motivi, la società di viale del Fante ha deciso di sospendere gli allenamenti dei propri giocatori per una settimana.

In considerazione dell’emergenza COVID-19 e delle progressive misure di prevenzione disposte dalle autorità di Governo, il Palermo comunica l’immediata sospensione degli allenamenti per 7 giorni, salvo successive indicazioni“.

Come da disposizioni del DPCM, ai tesserati non sarà concesso spostarsi verso le proprie residenze. “Ai calciatori è stato raccomandato di restare presso il proprio domicilio in stretto contatto con lo staff sanitario, evitando rientri presso le residenze e contatti sociali non strettamente necessari“.

Contestualmente alla sospensione degli allenamenti, anche la sede di viale del Fante resterà chiusa per 7 giorni, salvo successive indicazioni.

Nel frattempo non ci sono aggiornamenti sul fronte del campionato di Serie D. Le attività rimangono sospese fino al 3 aprile, in attesa di capire se l’emergenza andrà a scemare oppure no. Per quella data, infatti, bisognerà deciderà se andare avanti con le competizioni, identificando anche le date dei recuperi, o se far cessare definitivamente il campionato. Nella seconda ipotesi bisognerà capire se verranno validati i risultati del campo posti in essere o se verrà congelato tutto.

PRIMA POSITIVITÀ IN SERIE A

L’annuncio arriva all’alba della positività di Daniele Rugani, difensore centrale della Juventus. La società bianconera si è già attivata per stilare un censimento delle persone venute a contatto con il giocatore per attivare le procedure di isolamento volontario. In questa lista rientreranno tutti i tesserati della Juventus, ma anche quelli dell’Inter che hanno giocato contro la capolista di Serie A domenica scorsa. Salta quindi la sfida di Champions contro il Lione, in attesa che la situazione si normalizzi.

Sempre nel mondo dello sport, è affiorata la positività di due giocatori della Pesaro basket. A comunicarlo è stata la stessa società, che ha già avviato i provvedimenti necessari come da protocollo sanitario.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.