Iacp ancora senza presidenti, prorogati i commissari :ilSicilia.it

La delibera della Giunta Musumeci

Iacp ancora senza presidenti, la Regione proroga i commissari

2 Marzo 2019

Gli Istituti autonomi case popolari sono ancora senza presidenti, così la Giunta regionale ha deciso di procedere alla proroga dei commissari degli enti. La prosecuzione dell’incarico durerà non più di 60 giorni, come stabilisce la delibera.

Una situazione di stallo che non sembra facile sciogliere. Il governo regionale ha già individuato i futuri presidenti, ma le nomine sono state bloccate a dicembre dopo il voto contrario della Prima commissione dell’Ars.

Da qui la necessità della delibera, come aveva sottolineato nel documento pervenuto alla giunta dall’assessore Marco Falcone: “Tenuto conto – si legge – che pur essendo stata avviate le procedure per la nomina degli organi ordinari di tutti gli Istituti autonomi per le case popolari e che le suddette non si sono perfezionate, si propone di provvedere alla conferma dei commissari straordinari attualmente in carica”.

Restano dunque al loro posto, per il momento, i commissari straordinari Maurizio Maccarone, allo Iacp di Acireale, Gioacchino Pontillo ad Agrigento, Riccardo Rizza a Caltanissetta, Gaetano Laudani a Catania, Vincenzo Marchingiglio a Enna, Leonardo Santoro a Messina, Ferruccio Ferruggia a Palermo, Mariano Ignazio Pagano a Ragusa, Antonino Lutri a Siracusa ed Ettore Riccardo Foti a Trapani.

 

Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Scuola, “prorogare il contratto degli insegnanti precari”

Giovanna D’Agostino è la presidente dell’Associazione “Insieme per il sostegno” di cui fanno parte centinaia di insegnanti precari. In questa intervista si fa portavoce del sentire degli insegnanti precari chiedendo al Governo Conte la proroga del contratto al 31 agosto per tutti i precari della scuola
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona