11 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.41

sono i primi dati ufficiali dalle comparazioni dei dna

Identificate le spoglie di Sebastiano Tusa, telefonata dalla Farnesina

28 Giugno 2019

Sono stati identificati i resti del prof. Sebastiano Tusa, vittima della strage aerea della Ethiopian Airlines dopo solo pochi minuti dal decollo da Addis Abeba lo scorso 10 marzo.

Con una telefonata fatta dal responsabile dell’Unita di crisi della Farnesina, a Valeria Li Vigni, moglie del famoso archeologo sarebbe stato comunicato l’esito tanto atteso che fa ben sperare nel rientro a Palermo delle sue spoglie.

Sono i primi dati ufficiali ottenuti dalle comparazioni del DNA sui 3.000 reperti apprezzabili raccolti sul luogo dell’impatto.

La società inglese incaricata delle analisi, ha stimato che entro ottobre saranno conclusi tutte le comparazioni con il dna fornito dalle famiglie delle vittime, così finalmente da poter restituire i corpi dei loro cari.

LEGGI ANCHE:

A Palazzo dei Normanni l’installazione in onore di Sebastiano Tusa | VIDEO e FOTO

Disastro Ethiopian Airlines: vittime ancora senza nome

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.