Igor D’India a Palermo per parlare di sopravvivenza e sopravvissuti [VIDEOINTERVISTA] :ilSicilia.it
Palermo

Il filmaker sta ultimando il progetto The Raftmakers

Igor D’India a Palermo per parlare di sopravvivenza e sopravvissuti [VIDEOINTERVISTA]

di
8 Giugno 2017

Il documentarista Igor D’India torna a Palermo come speaker dell’evento “ Sopravvivere è terribile (ma doveroso)”, organizzato dalla comunità internazionale CreativeMornings, in programma il 9 giugno presso “Garzilli 4”.

In occasione del suo passaggio in città lo abbiamo incontrato per parlare dei lavori ancora in cantiere e, soprattutto, della riedizione del suo primo libro “Era meglio se dormivo. Diario-reportage sulla strage di Beslan” (sul sito www.igordindia.it tutte le informazioni per l’acquisto dell’ ebook o formato cartaceo).

All’indomani dall’attacco terroristico di Beslan in Ossezia del Nord (2004), Igor, studente di lingue appena ventenne, decise di seguire l’indagine indipendente del giornale Novaja Gazeta sul coinvolgimento del governo russo nella strage.

Tutto il materiale raccolto diventò un documentario, “Le finestre di Beslan” (regia Igor D’India e Martino Lo Cascio), che ad oggi rimane il primo documentario indipendente sull’inchiesta, vincendo nel 2006 il Premio Speciale del Bizzarri Film Festival.

Il libro, invece, è l’esito del diario scritto da Igor durante le rocambolesche riprese in Russia, con testimonianze inedite di giornalisti e vittime che hanno vissuto in prima persona quello che è stato considerato l’11 settembre russo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro