Il 4 settembre le canzoni di Lucio Battisti a Taormina con Mogol e Carroccia :ilSicilia.it
Taormina

evento speciale della Fondazione TaoArte

Il 4 settembre le canzoni di Lucio Battisti a Taormina con Mogol e Carroccia

di
30 Agosto 2020

Si prospetta il 4 settembre una serata all’insegna delle emozioni senza tempo al Teatro Antico di Taormina, con il fascino della musica che rapisce il cuore fa innamorare tante generazioni, quella che non smette mai di emozionare. Nell’ambito del cartellone della Fondazione Taormina Arte Sicilia, spazio ad una serata d’eccezione con le canzoni più amate dell’indimenticato Lucio Battisti, Emozioni – viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti, in programma il 4 settembre, alle ore 21, al Teatro antico di Taormina, unica tappa siciliana del tour estivo.

Sul palco il più grande autore di testi di musica italiana, Mogol, ed uno tra i più talentuosi cantautori del momento, Gianmarco Carroccia, accompagnati da un’orchestra di ben sedici elementi. Nel corso della serata, organizzata dall’associazione Progetto eventi, con il patrocinio dell’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, di Taormina Arte e con la collaborazione del Comune di Taormina, verranno eseguiti dal vivo i brani maggiormente rappresentativi del fortunatissimo sodalizio formato da Battisti e Mogol. Brani che hanno fatto la storia della musica italiana. Ma non sarà un semplice concerto.

Durante la serata, infatti, Mogol racconterà le storie che hanno ispirato ognuno di quei grandi successi ed aneddoti e curiosità sul rapporto artistico con Lucio Battisti. Quei brani saranno poi interpretati da Gianmarco Carroccia, la cui splendida voce è stata apprezzata dal grande pubblico, in diretta su Rai 1, nella lunga notte di Capodanno. Dunque musica, parole e racconti per riscoprire il cantante italiano più amato di tutti i tempi. Uno spettacolo che promette di regalare momenti di rara intensità, in uno degli scenari più suggestivi al mondo, il Teatro antico di Taormina.

Tra i brani che verranno eseguiti: Emozioni; 29 Settembre; Io vivrò senza te; Un’avventura; Acqua azzurra; Dieci ragazze; Fiori rosa, Fiori di pesco; Mi ritorni in mente; Anche per te; I giardini di marzo; Il mio canto libero; La canzone del sole; Una donna per amico; Il tempo di morire e Io vorrei non vorrei ma se vuoi. Canzoni, insomma, che hanno accompagnato la vita di più generazioni e hanno segnato diverse epoche, e che anche stavolta riporteranno indietro nel tempo a momenti e ricordi indimenticabili.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin