Il battesimo di "EGO Airways": il primo volo della nuova compagnia aerea italiana è partito da Catania :ilSicilia.it

Il battesimo di “EGO Airways”: il primo volo della nuova compagnia aerea italiana è partito da Catania

di
31 Marzo 2021

EGO Airways, nuova compagnia aerea nata da un gruppo di imprenditori italiani ha spiccato il volo. Il primo volo di linea è partito dall’aeroporto di Catania il 30 marzo e atterrato a Parma alle 11.45: proprio qui, nella Capitale italiana della Cultura 2021 e prima Città Creativa UNESCO per la gastronomia, l’Embraer 190 “Martina” è stato accolto con la scenografica cerimonia del “water cannon”, rituale che poi sarà ripetuto anche negli aeroporti toccati a seguire, ovvero Lamezia Terme, Catania, Forlì, Bari (31 marzo) e Firenze (2 aprile).

I biglietti per il volo e per tutti quelli che lo seguiranno sono già acquistabili sul sito www.egoairways.com, attraverso il call center dedicato o tramite le agenzie di viaggio. Dopo i previsti voli inaugurali, Ego Airways incomincerà a volare a pieno ritmo a partire dal 28 maggio 2021: alle prime rotte italiane già annunciate (Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Forlì, Lamezia Terme e Parma) si aggiungeranno altre destinazioni nazionali ed estere (tra cui Olbia, Mykons e Ibiza) per un’offerta ampia e diversificata che punta a conquistare sia chi viaggia per lavoro sia chi ricomincerà, finalmente, a muoversi per vacanza.

EGO Airways dà così il via ufficiale al progetto di diventare un vettore di riferimento nei nostri cieli grazie a collegamenti frequenti tra Nord e Sud del Paese, ma anche grazie a un innovativo servizio tailor made che riserva grande attenzione alle diverse esigenze dei passeggeri e a una spiccata sensibilità per i temi dell’ambiente e della sostenibilità. Tutto a prezzi sempre concorrenziali.

Tornare a volare in piena sicurezza

A proposito di sicurezza in volo, EGO Airways ha adottato le più severe regole per garantire la salute dei propri passeggeri: oltre alla sanificazione regolare nell’intermezzo fra ogni volo, al termine della giornata lavorativa viene effettuato un processo di disinfezione e sanificazione approfondito. Inoltre gli Embraer 190 della flotta sono dotati di filtri HEPA di ultima generazione, che purificano l’interno della cabina mescolando l’aria fresca proveniente dall’esterno: in questo modo si assicura un ricambio totale ogni tre minuti circa, mentre batteri, virus e altre particelle vengono eliminati con un’efficacia superiore al 99%. Infine il personale di terra e di bordo ha seguito corsi di aggiornamento in merito alle procedure di sanificazione e agli standard di sicurezza richiesti, tenendo conto degli ultimi avvenimenti legati all’epidemia di Covid-19, ma anche delle norme vigenti in precedenza.

Hub, velivoli e tariffe

La flotta sarà presto composta da tre aeromobili Embraer 190. Hub principali l’aeroporto “Ridolfi” di Forlì, l’aeroporto Fontanarossa di Catania e l’aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze. Nuovi collegamenti per destinazioni italiane ed estere saranno annunciati nelle prossime settimane.

Due le fasce di prezzo, con voli a partire da 48,90 euro, per le tariffe JUST GO, e da 98,90 euro per la PRIVATE, che si differenziano principalmente per tipologia di posto. Entrambe possono essere personalizzate nel corso della prenotazione o al check-in, scegliendo tra le ancillaries a pagamento proposte dalla compagnia.

Ospitalità su misura

Un servizio tailor made. Possibilità di personalizzare la propria esperienza di volo tramite sito web: un vero e proprio servizio à la carte che permetterà di acquistare servizi aggiuntivi come, ad esempio, un’auto privata da/per l’aeroporto o un hotel per un weekend romantico. Menù golosi (nel rispetto delle ultime prescrizioni Covid-19) a base di prodotti freschi italiani, e poi pasti vegani, proteici e super healthy per chi non vuole rinunciare al proprio stile di vita neanche quando viaggia. Un servizio attento in tutte e due le classi di volo, JUST GO e PRIVATE; uniformi firmate da Andres Romo, direttore creativo di EGV1, società specializzata del settore teamwear; comfort e design a bordo; aeromobili accoglienti con interni estremamente curati: sono alcuni degli ingredienti dell’esperienza di volo targata EGO Airways, che punta a ricreare il savoir-faire italiano anche a diecimila metri di quota. Sugli aerei EGO Airways, inoltre, grazie alla professionalità e preparazione degli assistenti di volo, i passeggeri potranno vivere esperienze di gusto legate tanto al territorio di partenza quanto a quello di destinazione. L’obiettivo finale? Tornare a valorizzare l’unicità del singolo ospite, ascoltando le esigenze e i bisogni di ciascun viaggiatore, e al contempo ridare valore al territorio italiano.

I valori e gli obiettivi

Inclusività, attenzione all’ambiente, valorizzazione del territorio italiano e in generale del Made in Italy sono tra i valori che guidano EGO Airways fin dalla sua creazione. Questa filosofia ha ispirato il nuovo vettore sia nella scelta dello staff sia nelle partnership con gli operatori turistici locali. E naturalmente è alla base di tutte le buone pratiche volte a ridurre l’impatto ambientale dei propri voli. Quest’ultimo capitolo, in particolare, tocca molti aspetti del servizio di bordo, a cominciare dal packaging di cibo e bevande: si va dalla scelta di piatti unici, fino alla preferenza per contenitori e stoviglie di materiale biodegradabili e compostabili, dalle ciotole in polpa di cellulosa ai bicchieri in PLA trasparente fino agli imballi di carta riciclata. Alla scelta di essere il più possibile plastic free, si affianca anche un’attenta selezione di fornitori in grado di garantire riciclo e raccolta differenziata dei rifiuti di bordo. Infine, nella visione ancora più a lungo termine, c’è anche l’obiettivo di riuscire a reinvestire in energie rinnovabili per azzerare le emissioni di CO2. 

Il team

Le redini del vettore sono affidate a Matteo Bonecchi, CEO, nonché ideatore e fondatore di EGO Airways, che porterà nella nuova compagnia aerea le esperienze maturate lavorando per Alitalia, Airbus, Air Europe. Il COO è Edoardo Antonini, ex pilota di Boeing per Alitalia e Air Europe, mentre il Presidente è l’imprenditore Marco Busca (socio e vicepresidente O.C.P. Group). E proprio O.C.P. Group (Officine Cooperatori Piacentini) è l’investitore principale: società di investimenti fondata nel 1980 a Piacenza con l’obiettivo di sviluppare servizi di logistica e per i trasporti via terra, si è successivamente diversificata nel settore farmaceutico e attualmente ha investito in ambito energetico e in quello dell’intelligenza artificiale. Hanno partecipato al progetto fin dall’inizio Gabriella Vanlamsweerde, Responsabile Tour Operator; Marilena Bisio, Responsabile Commerciale; Denise Zatti, Responsabile Marketing e Veronica Posteraro, Responsabile Alleanze Estero

www.egoairways.com

Società nata il 29 luglio 2019, EGO Airways è una compagnia aerea di proprietà italiana, fondata da un gruppo di esperti con alle spalle un’esperienza pluriennale nel settore aeronautico. La flotta sarà a breve composta da tre velivoli (Embraer 190), con Forlì, Firenze e Catania come hub di riferimento. Due le classi di volo: JUST GO e PRIVATE, con esperienze di volo personalizzabili. Tra i valori che guidano la compagnia aerea: eco-compatibilità, attenzione alle esigenze del singolo cliente, valorizzazione del territorio italiano, inclusività.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin