Il cantiere infinito della Palermo-Agrigento: verso i licenziamenti e il rischio incompiuta [VIDEO] :ilSicilia.it
Agrigento

Ipotesi stop da aprile, le paure dei sindacati

Il cantiere infinito della Palermo-Agrigento: verso i licenziamenti e il rischio incompiuta [VIDEO]

di
7 Febbraio 2018

Cantieri, deviazioni e semafori: per fare 127 km da Palermo ad Agrigento si possono impiegare anche 3 ore. Mentre la politica continua a parlare del Ponte sullo Stretto, sulla SS121 Bolognetta-Lercara il cantiere non vede la fine. Anzi, si fa sempre più concreta l’ipotesi dei licenziamenti degli operai edili della Bolognetta Scpa.

Marco Falcone
Marco Falcone

I sindacati degli edili Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil chiedono un incontro all’assessore regionale Infrastrutture Marco Falcone ed esprimono, nella loro lettera, preoccupazione per lo stato dei lavori di ammodernamento della strada statale 121 Palermo–Agrigento nel tratto Bolognetta–Lercara Friddi, secondo lotto.

La richiesta arriva in seguito allo scongiurato pericolo del licenziamento anticipato, da aprile a gennaio, di 28 lavoratori e all’eventualità, annunciata dalla contraente generale, la società Bolognetta Scpa, di dover ricorrere alla sospensione del cantiere da aprile.

Per evitare i licenziamenti, la settimana scorsa è stato concordato con il contraente generale la collocazione in ferie per due settimane dei lavoratori eccedenti. La situazione di emergenza è da ricondurre, secondo l’azienda, al mancato incasso degli stati di avanzamento lavori e all’impatto della perizia di variante sui lavori che ricadono nei tratti stradali limitrofi interessati da un eventuale adeguamento tecnico del progetto.

“Tale situazione del cantiere ha avuto pesanti conseguenze sui lavoratori delle aziende affidatarie, che hanno sospeso le attività licenziando tutti gli operai – denunciano Ignazio Baudo, Paolo D’Anca e Francesco Piastra, per Feneal Uil, Filca Cisl e Cgil Palermo – L’area del cantiere, che interessa un tratto di 34 Km da Bolognetta a Lercara Friddi, impatta negativamente e pesantemente sulla viabilità, creando una situazione di disagio dei cittadini che la precorrono e un danno economico alle attività produttive del comprensorio”.

Una precedente richiesta all’assessorato, unitamente all’Anas e al contraente generale, era stata già chiesta dai sindacati prima della pausa estiva.


Guarda in alto il video della campagna #TgrStradedItalia

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.