Il carcere Ucciardone di Palermo tra politiche di rinascita e disagi | Video Interviste :ilSicilia.it
Palermo

Rispondono la direttrice e il presidente di Antigone Sicilia

Il carcere Ucciardone di Palermo tra politiche di rinascita e disagi | Video Interviste

di
24 Ottobre 2018

Guarda in alto le video interviste

Per quanto oggi al carcere Ucciardone di Palermo siano attive politiche di rinascita, per i detenuti, che vanno dall’avvio di un pastificio, curato dall’imprenditore Giglio, che consente di fare la pasta con grano antico, o il recupero degli sgabelli che ora arredano le loro celle decorati con lo stile dei carretti rita barberasiciliani e diverse altre attività che mirano a migliorare la qualità della vita della popolazione carceraria all’interno della casa di reclusione, purtroppo continuano ad esserci dei disagi strutturali e organizzativi che la direttrice Rita Barbera affronta quotidianamente cercando di far coincidere nel migliore dei modi le esigenze dei detenuti con chi lavora all’interno. Ma come ha osservato la dottoressa Barbera “le pino apprendirisorse non sono mai sufficienti“.

Inoltre, tra le diverse problematiche che si manifestano tra i detenuti vi è quello del disagio psichico tema caro al presidente dell’associazione Antigone Sicilia, Pino Apprendi secondo cui si dovrebbe pensare “A un carcere che può riabilitare e non a una discarica sociale“.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.