"Il caso Ciancio'', il libro sull'editoria conquista la Sicilia :ilSicilia.it
Palermo

giunto alla seconda edizione

“Il caso Ciancio”, il libro sull’editoria conquista la Sicilia

di
16 Maggio 2019

È arrivato il 16 maggio sugli scaffali delle librerie palermitane Il caso Ciancio del giornalista Enzo Basso.

L‘istant book del noto giornalista è giunto alla seconda edizione e ha già conquistato i lettori durante la prima settimana di distribuzione nelle sette province siciliane.

Le prossime tappe saranno Bari e Roma. In particolare, nella capitale l’autore cercherà di catturare l’attenzione del Presidente della Repubblica, confidando in un suo intervento in qualità di capo del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm), per placare i rapporti spesso burrascosi tra stampa e magistratura, e ristabilire un equilibrio.

Nel suo libro, Enzo Basso, giornalista professionista, fondatore e ultimo direttore del settimanale 100Nove, ha voluto raccontare il susseguirsi delle vicende che hanno coinvolto l’editore Mario Ciancio e che hanno portato alla conseguente confisca del patrimonio dell’imprenditore catanese.

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin