Il catalogo del pittore Pietro Sciortino al Laboratorio Teatrale "Figli d’Arte Cuticchio" :ilSicilia.it

Venerdì 4 ottobre alle 18

Il catalogo del pittore Pietro Sciortino al Laboratorio Teatrale “Figli d’Arte Cuticchio”

3 Ottobre 2019

Venerdì 4 ottobre c.m alle ore 18,00 presso il Laboratorio Teatrale dell’Associazione Figli d’Arte Cuticchio in Via Bara all’Olivella, 48 (Palermo)  si presenterà il catalogo Pietro Sciortino pittore per conto della Casa Editrice Studio Byblos.

Si tratta di una monografia, una parade multicolore e polifonica di personaggi – prostitute, mummie, bambole, pinocchi – “figure al margine” che raccontano il suo percorso di vita, di poeta, di ricercatore, di uomo che traspone qualcosa di sé.

I suoi lavori sono delle “fiabe pittoriche” in cui l’artista dà vita a personaggi, icone, oggetti che toccano il suo vissuto; elementi che al primo sguardo hanno un carattere ludico ma invece sono portatori di significati appartenenti a ciascuno di noi e in cui l’osservatore si identifica e rimane incantato come un bambino quando ascolta una favola.

Il libro, presentato da Marina Giordano, raccoglie le opere divise in capitoli e in periodi:

  • Case di tolleranza – Le venditrici d’amore (1987 – 1991)
  • Icone (1994 – 1995)
  • Uguali ma diversi  (1996)
  • Le catacombe dei Cappuccini (1999 – 2002)
  • Le bambole (dal 1992 al oggi)
  • Opere in movimento – Bambole adulte (dal 2009 ad oggi)
  • Coppie di fatto –Bambole adulte (dal 2007 ad oggi)

La monografia è arricchita dai contributi scritti di Alessandro Alagna, Francesco Carbone, Renato Alessi, P. Mario Corrado Magnano, Mino Renato Alessi, Lino Agrò, Vincenzo Parisi, , Daniele Moretto, Antonio Randazzo, Dino Marasà, Cristina Deleo, Francesco D’Agostino, Tony Gentile, Caroline Chaumont, Marina Giordano, Mimmo Cuticchio e lo stesso Pietro Sciortino.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.