"Il coccodrillo si è affogato", Busetta spiega come il Sud può salvarsi | VIDEO Intervista :ilSicilia.it
Palermo

La presentazione del volume del professore

“Il coccodrillo si è affogato”, Busetta spiega come il Sud può salvarsi | VIDEO Intervista

di
22 Novembre 2019

Guarda la video intervista in alto

Il coccodrillo si è affogato. Il Paese è al bivio: abbandonare il Mezzogiorno al suo sottosviluppo e allo spopolamento, perdendo inevitabilmente dimensione demografica e peso internazionale, oppure rimettere il Sud al centro delle politiche di sviluppo, non con l’assistenzialismo, ma utilizzando le risorse dei mercati internazionali?“. Questo l’interrogativo che pone il professor Pietro Busetta, già presidente della Fondazione Curella e tra i massimi esperti di economia in Sicilia, nel suo libro, “Il coccodrillo si è affogato. Mezzogiorno: cronache di un fallimento annunciato e di una possibile rinascita“.

Il coccodrillo si è affogato, intervista a BusettaL’autore è intervenuto in studio a ilSicilia.it, insieme al direttore editoriale del gruppo Maurizio Scaglione, per presentare il volume, disponibile su Amazon e nelle librerie dell’isola.

Nel corso dell’intervista Busetta ha anche presentato Le Giornate dell’Economia, che si svolgeranno a Palermo dal 25 al 30 novembre, evento del quale ilSicilia.it è media partner.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.