15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.40
Palermo

Appuntamento domenica in piazza Politeama

Il Comico Stefano Piazza al fianco dei bambini ricoverati all’Ospedale Civico

14 Dicembre 2017

Il comico Stefano Piazza scende in campo con i bambini malati di tumore che hanno creato gli addobbi dell’albero di Natale di Palermo, in nome della solidarietà: il 17 dicembre alle ore 10 sarà in piazza Politeama con i piccoli dell’Ospedale Civico per raccogliere regali da consegnare in reparto.

Il comico, i bambini, l’albero di Natale dalle mille e inutili polemiche sui social network, la voglia di riscattare il tutto con un gesto di solidarietà.

L’idea parte da un post su Facebook dello stesso Piazza, a seguito delle polemiche sviluppate dagli “haters” intorno all’albero di Natale. Da qui l’invito ai cittadini di Palermo di portare un dono ai bambini, che hanno saputo dare un valore simbolico a un semplice albero di Natale.

Il comico palermitano da oltre 85 mila follower su Facebook porterà in piazza Politeama i bambini del reparto di oncoematologia dell’ospedale Civico che, accompagnati dai loro genitori, sfileranno intorno all’albero ornato con gli addobbi creati dagli stessi piccoli.

“Daremo loro un dono – dice Piazza – ma soprattutto li ringrazieremo per averci dato questi addobbi, ma soprattutto l’opportunità di riflettere su qualcosa di veramente importante”.

L’invito del comico è quello di richiamare tutti coloro che sentono di avere uno spirito sensibile nei confronti di questi bambini e del Natale. L’obiettivo è quello di regalare a loro una giornata indimenticabile, quindi l’invito è esteso a tutti i cittadini, gli artisti, gli operatori volontari, le associazioni affinché si possa dimostrare come Palermo sia meglio di ciò che a volte possa sembrare. “Palermo – continua Stefano Piazza – città magica, trasformerà l’albero più discusso in un albero che ci lascerà senza parole”.

I regali raccolti saranno consegnati ai bambini del Civico presenti, ma anche consegnati in reparto a quelli ricoverati.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.