Il Comune si riprende gli immobili occupati, Orlando: "Priorità all'emergenza abitativa" :ilSicilia.it
Palermo

emanata la direttiva

Il Comune si riprende gli immobili occupati, Orlando: “Priorità all’emergenza abitativa”

di
12 Marzo 2019

È stata emanata oggi, 12 marzo, la direttiva comunale sui beni comunali occupati. Lo ha reso noto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. L’occasione è stato l’incontro di ieri pomeriggio, cui ha partecipato anche l’assessore alla Cittadinanza solidale Giuseppe Mattina,  con dirigenti e funzionari di diversi uffici coinvolti nella gestione del Patrimonio.

“È necessario affermare che gli immobili devono tornare nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e velocemente destinati alle loro finalità originarie”, ha detto Orlando.

“Ancor più necessario è nel momento in cui la legislazione regionale ha permesso, a coloro che ne hanno i requisiti e vogliano farlo, di regolarizzare la propria posizione. Per questo abbiamo voluto indicare alla dirigenza delle chiare priorità operative, affinchè subito si avvii un percorso di ripristino di legalità e il patrimonio comunale possa essere interamente disponibile per far fronte a situazioni di necessità, prima fra tutte l’emergenza abitativa“.

Sulla base delle informazioni assunte dai dirigenti e delle considerazioni scaturite dall’incontro, Orlando e Mattina hanno disposto nella direttiva di attivare tutte le misure necessarie alla tutela del patrimonio pubblico; verificare lo stato dell’arte delle occupazioni abusive, in modo particolare quelle relative ai beni confiscati assegnati al Comune di Palermo; verificare e riattivare gli iter amministrativi ed operativi per gli sgomberi, seguendo l’ordine cronologico di avvenuta conoscenza dell’occupazione e dell’emissione dei relativi provvedimento, nonchè tenendo conto degli immobili già assegnati a famiglie in emergenza abitativa.

Ma anche il coordinamento di tutte le procedure tra i vari servizi dell’amministrazione e con gli altri Enti pubblici interessati: Agenzia Nazionale Beni Confiscati, Prefettura di Palermo, Forze dell’Ordine; individuare le risorse necessarie ad attivare ed eseguire gli sgomberi dei beni individuati; promuovere e sostenere, dove possibile, i percorsi di regolarizzazione delle famiglie secondo quanto previsto dalla norma regionale.

E ancora, individuare percorsi di coordinamento con l’Iacp di Palermo; individuare, dove possibile, con gli strumenti attivati con le misure del PON Metro, progetti di accompagnamento e presa in carico delle famiglie o delle persone sgombrate; attivare percorsi di tutela delle persone fragili coinvolte negli sgomberi, così come anche indicato dalla Circolare del Ministero dell’Interno e dall’Autorità Garante per l’infanzia e l’Adolescenza.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.