Il Festino dei record, dal pubblico dichiarato ai tempi d'attesa. E oggi c'è la processione | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Oggi la solenne processione con le reliquie di Santa Rosalia

Il Festino dei record, dal pubblico dichiarato ai tempi d’attesa. E oggi c’è la processione

15 Luglio 2018

L’edizione numero 394 del Festino di Santa Rosalia con la direzione artistica di Lollo Franco e Letizia Battaglia, sarà ricordata come quella dei record. Il Comune di Palermo, in uno slancio di generosità, ha, infatti, fatto sapere che ieri sera a seguire la discesa del Carro fino al mare c’erano nientemeno che quattrocentomila persone. Una stima che appare abbastanza superiore rispetto al numero effettivo dei partecipanti, che comunque è stato di certo imponente.

Altro record, i tempi d’attesa: sì, perché al di là delle trionfali dichiarazioni dell’Amministrazione comunale, i tempi dello spettacolo sul Cassaro si sono dilatati a dismisura e alla fine, i fuochi d’artificio sono iniziati solo all’una e cinquantacinque minuti della notte.

Nonostante il tema fosse “Palermo Bambina”, il corteo per la Santuzza si è intrecciato ai temi sociali e politici: prima della partenza del corteo, qualche centinaio di persone ha sfilato con tanto di magliette rosse per dire no al razzismo. E come se non bastasse, il sindaco Leoluca Orlando, al momento di svelare la statua della Santa adolescente, ha sfoggiato anch’egli una maglietta rossa.

Il momento centrale, come sempre, ai Quattro Canti, dove Orlando, salendo sul Carro ha reso l’omaggio alla Patrona gridando più volte “Viva Palermo e Santa Rosalia”, aggiungendo anche, in uno slancio, eccessivo, di euforia, le meno attinenti “Viva Palermo Capitale della cultura” e “Palermo ti amo“.

Alla fine, sforando qualsiasi previsione sui tempi d’attesa, a notte fonda l’atteso omaggio”liberatorio”, con una gioiosa e luccicante serie di fuochi pirotecnici, che hanno soddisfatto il popolo, spazientito, ma felice, per aver ammazzato il tempo nelle ore trascorse al Foro Italico, mangiando di tutto: dai babbaluci alla calia e simenza, dalle stigghiole al muluni.

Il programma di oggi, domenica 15 luglio

CATTEDRALE

7.30: Alborata
Dalle 8 alle 9.30: Sante Messe.

Ore 10.30: Sul sagrato della Cattedrale, e poi in giro per le vie del Centro storico, l’intrattenimento musicale a cura della Banda Musicale “A. Marinuzzi” – Città di Palermo dei Maestri Giovanni e Salvatore Bottino.

Ore 11: Solenne Messa Pontificale, con Benedizione Papale e annessa Indulgenza plenaria, presieduta da Monsignore Corrado Lorefice, Arcivescovo Metropolita di Palermo, con la partecipazione del Sindaco, delle Autorità civili e militari.

Ore 17: Concerto delle campane della Cattedrale; a seguire si reciterà il Santo Rosario e le Litanie di Santa Rosalia.

Ore 19: Solenne Processione cittadina dell’Urna contenente le sacre reliquie di Santa Rosalia (da corso Vittorio Emanuele, Quattro Canti, piazza Marina; messaggio dell’Arcivescovo alla Città. Ritorno della processione per corso Vittorio Emanuele, Quattro Canti, via Maqueda, discesa dei Giovenchi, piazza S. Onofrio, via Panneria, piazza Monte di Pietà con sosta dinanzi alla prima edicola votiva dedicata alla Santuzza, via Judica, via Gioiamia, via Matteo Bonello; rientro in Cattedrale).

 

Domenica 15 luglio dalle ore 19 alle ore 22.30 e comunque sino a cessate esigenze entrerá in vigore la chiusura del transito veicolare al passaggio della processione, lungo il seguente itinerario:
CATTEDRALE — VIA VITTORIO EMANUELE — PIAZZA MARINA (andata) VIA VITTORIO EMANUELE — VIA MAQUEDA — DISCESA DEI GIOVENCHI — PIAZZA S.ONOFRIO — VIA PANNERIA – PIAZZA MONTE DI PIETA’ — VIA JUDICA — VIA GIOIAMIA — VIA MATTEO BONELLO (ritorno ed arrivo).

 

Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Come se fosse Antani

Da oggi un nuovo blog s unisce a quelli già esistenti. Si intitola "Come se fosse Antani", con un riferimento più che esplicito al celebre film. "Amici miei". E' il blog di Giovanna Di Marco