24 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.12
Palermo

I divieti imposti dalla Regione

Il mare negato e le promesse da marinaio. Scattano ancora i divieti di balneazione nella Costa Sud di Palermo

24 Marzo 2018

«Stiamo mettendo in sicurezza il mare di via Messina Marine: entro dicembre – dichiarava a maggio 2017 il sindaco Leoluca Orlando a ilSicilia.it – avremo completamente balneabile la Costa Sud, ben 7 km di costa per il quale abbiamo approvato il Pudm (Piano di utilizzo del Demanio marittimo, ndr), prevedendo che 4,4 km saranno concessi ai privati con benefici e investimenti di lavoro». 

Sono trascorsi 10 mesi da quella promessa pre-elezioni comunali 2017. Uno dei temi cardine della campagna elettorale del sindaco Orlando era la balneabilità della Costa Sud (“Sarà come Mondello”, vedi qui), da decenni luogo dimenticato, tra discariche a cielo aperto, rifiuti speciali e sospetti di alte concentrazioni tumorali (LEGGI QUI).


divieto-di-balneazioneIn attesa delle indagini dell’Arpa e della Capitaneria di Porto, interviene la Regione con il decreto pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale che stabilisce il via alla stagione balneare 2018 dal 1 aprile. Ed elenca le varie spiagge siciliane che (tra inquinamento, mancata depurazione e altri motivi) vengono inseriti nella black list delle spiagge interdette alla balneazione.

Ecco l’elenco delle spiagge off-limits ai bagnanti: Vergine Maria, Sant’Erasmo (in via Messina Marine), il tratto compreso tra il porto della Bandita fino al Lido Olimpo e quello compreso tra la fine porto di Sant’Erasmo e l’inizio di quello della Bandita. Nessuna notizia relativa alla foce dell’Oreto e al mammellone di Acqua dei Corsari.

GURS 23.03.2018 - Spiagge non balneabili a Palermo
GURS 23.03.2018 – Spiagge non balneabili a Palermo

A quelli si aggiungono i vari porticcioli, le zone portuali di Bandita, Mondello, Sferracavallo, Isola delle Femmine, Addaura, Trappeto, Balestrate, Terrasini, S. Nicola, Trabia, Cefalù e Ustica. “I tratti di mare e di costa già vietati alla balneazione per inquinamento – si legge nel decreto –  possono essere soppressi o rideterminati, per la successiva stagione balneare, solo a seguito di comunicazione, da parte dei sindaci dei comuni
interessati, dell’avvenuta messa in atto delle misure di risanamento o consolidamento dell’area interessata con l’effettuazione dei campioni di acqua di mare”.

 

LEGGI ANCHE:

Costa Sud come Mondello nel 2018. Ecco il progetto: ruota panoramica, spiaggia attrezzata e attività sportive [Foto]

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.