Il Mediterraneo centro del mondo culturale: a Palermo la seconda edizione di "Bam" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

biennale internazionale di teatro, musica e arte

Il Mediterraneo centro del mondo culturale: a Palermo la seconda edizione di “Bam” | FOTO

di
30 Settembre 2019
Heiner Goebbels

Guarda la fotogallery in alto 

La seconda edizione di Bam – Biennale Arcipelago Mediterraneo, dal 6 novembre all’8 dicembre, metterà Palermo al centro della scena artistico-culturale nazionale e non solo con un festival internazionale fatto di teatro, musica e arti visive dedicato ai popoli dei paesi che si affacciano sul mare.

Il titolo scelto “Ubermauer-Oltre il muro“, sottolinea la volontà di vedere il Mediterraneo come una ‘casa comune‘ e il capoluogo siciliano come perfetta sede dove l’arte diventa il terreno per favorire accoglienza, dialogo e apertura.

Il fitto programma di iniziative, organizzato con la collaborazione di Fondazione Merz e European Alternatives, coinvolgerà tra l’altro 17 artisti del mondo, che realizzeranno opere site specific in dieci luoghi pubblici della città, e avrà un significato particolare.

Nel 2019, infatti, si ricordano i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino e della rivolta di Piazza Tienanmen e i 50 dai moti di Stonewall.

Il Mediterraneo è stato anche terra di scontri – ha spiegato Andrea Cusumano, ideatore e direttore artistico di Bamma il risultato che dobbiamo ottenere è la sintesi. Mi auguro che questa seconda edizione possa sempre più diventare punto di riferimento per tutti quei popoli, quegli artisti e quei sognatori che vedono nel Mediterraneo non solo una casa ma un orizzonte“.

Gli artisti internazionali che hanno accettato l’invito – ha sottolineato Beatrice Merz, presidente della Fondazione – “hanno sposato il ruolo di costruttori di idee e ambasciatori non di strani e lontani paesi ma delle buone pratiche di un luogo-ponte come Palermo. Gli occhi degli artisti guardano oltre e ci aiutano a comprendere problemi difficili“.

Lorenzo Marsili, fondatore di European Alternatives, invece, spiegando il senso della sua organizzazione transnazionale, che lavora per promuovere una nuova idea di Europa, dopo le edizioni di Berlino, Begrado e Madrid ha scelto il capoluogo siciliano per il Transeuropa Festival, per la prima volta in Italia.

Tra gli spettacoli in cartellone, in collaborazione con Matera Capitale Europea della Cultura e il Teatro Argentina di Roma andrà in scena il “Nuovo Vangelo“, del drammaturgo svizzero Milo Rau, con il primo “Gesù nero” impersonato dall’attivista contro lo sfruttamento dei braccianti Yvan Sagnet, insieme a dodici apostoli provenienti dai ghetti dei braccianti migranti nel Sud Italia.

Transeuropa, invece, porterà a Palermo il primo congresso internazionale in Italia sul tema “Green New Deal“, in collaborazione con la London School of Economics e l’Università degli Studi di Palermo.

Ubermauer – Oltre il muro è anche il titolo della mostra di opere degli artisti stranieri ed italiani che coinvolgeranno i visitatori e la cittadinanza, attraverso un ricco ‘programma pubblico’ di incontri, workshop e studio visit.

Gli appuntamenti delle diverse sezioni in dettaglio, qui, nel programma Bam completo.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.