Il ministro dell'Interno Salvini in Sicilia: "Toglieremo alla mafia fino all'ultimo centesimo" :ilSicilia.it
Catania

Prima tappa a Catania poi a Messina

Il ministro dell’Interno Salvini in Sicilia: “Toglieremo alla mafia fino all’ultimo centesimo”

14 Agosto 2018

Vigilia di Ferragosto in Sicilia per il ministro dell’Interno Matteo Salvini che visitando a Catania la Geotrans, azienda confiscata alla mafia, ha detto: “Ai mafiosi gli porteremo via tutto fino all’ultimo centesimo“, perchè è “l’unico linguaggio che capiscono“.

salvini-a-catania-2Questa azienda – ha aggiunto – è uno dei 15 mila beni confiscati che vogliamo che siano utilizzati al meglio“.

Oggi ho incontrato amministratori e lavoratori di un’azienda confiscata alla mafia e oggi è gestita bene, con profitto e trasparenza. Per me combattere la mafia è una priorità, le chiacchiere le lascio ad altri“, ha aggiunto Salvini.

Il ministro Salvini si è espresso anche relativamente alla questione migranti: “”L’Italia ha accolto negli ultimi anni più di 700 mila migranti. I nostri porti sono chiusi, i nostri cuori sono aperti per aiutare questi ragazzi a non scappare da casa loro. Aquarius attraccherà, mi dicono, a Malta e gli immigrati verranno suddivisi su altri Paesi europei. Era ora”

L’Italia non poteva continuare ad essere il campo profughi di tutta Europa – ha aggiunto – Il no, la determinazione e il coraggio di questo governo è servito a svegliare l’Europa“.

Per quanto riguardo il buco da 1,6 miliardi di euro del Comune di Catania Salvini ha detto “Il denaro pubblico è sacro, qualcuno dovrà rispondere penalmente, civilmente e politicamente”, del “buco di quasi un miliardo e mezzo di euro“, inoltre il vicepremier non esclude nelle prossime settimane un intervento per salvare il Comune etneo dal dissesto.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.