19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56
Palermo

Missione salvezza sempre più improbabile

Il Palermo beffato come un girone fa, Quagliarella gela i rosanero al 90esimo

26 Febbraio 2017

Finisce 1-1 l’anticipo delle 12:30 in Serie A tra Palermo e Sampdoria. Padroni di casa in vantaggio con Nestorovski che, al 31′ del primo tempo, trasforma il rigore fischiato un minuto prima dall’arbitro Doveri per un fallo di Bereszynski su Balogh.

Un vantaggio importantissimo per i rosanero, affamati di punti, ma un vantaggio che, come all’andata, resiste fino al 90′.

All’andata fu Bruno Fernandes, oggi è Fabio Quagliarella a spezzare i sogni di rimonta-salvezza dei rosanero, al termine di una ripartenza avviata sempre dal giustiziere di un girone fa Bruno Fernandes e rifinita da Muriel. Cross al centro di quest’ultimo e Quagliarella batte Posavec. La Samp aggancia momentaneamente il Torino a 35 punti, Palermo sempre terz’ultimo a quota 15.

Che peccato.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.