15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31

Davvero tutti i giornali sportivi nel mondo hanno parlato della cessione del Palermo

Il Palermo sul New York Times. (l’articolo originale)

2 Dicembre 2018

Serie B Leaders Palermo Sold for 10 Euros
By Reuters
Dec. 1, 2018

MILAN — Italian Serie B leaders Palermo have been sold to an unnamed London-based company for the symbolic price of 10 euros (£8.9), club owner Maurizio Zamparini said on Saturday.

The charismatic Zamparini has been president of the club since 2002 and has employed more than 40 coaches during that time.

“Thinking only of the future of the company and the supporters of Palermo, I have, with a lump in my throat, signed my exit from the club,” said the 77-year-old in a letter on the club’s website.

“The new London-based owners will put into action the construction of the stadium and training ground.

“Every time I go down to Palermo, I feel the affection and gratitude of the people of Palermo,” he said, adding that he was profoundly sad.

Last year, a takeover bid for the Sicilian club from U.S.-born businessman Paul Baccaglini was rejected by Zamparini, more then four months after it was announced that terms had been agreed for the deal.

Languishing in Serie B when Zamparini took over in 2002, pink-shirted Palermo won promotion in 2003-04 as they returned to the top flight after a more than 30-year wait.

In Zamparini’s first few years they routinely finished in the top half of the table, played in the UEFA Cup several times and had four players in Italy’s 2006 World Cup-winning squad.

Players such as Uruguay forward Edinson Cavani and Argentine pair Paulo Dybala and Javier Pastore played at the club early in their careers.

Palermo’s fortunes faded after that and they were relegated in 2013 but returned to the top flight at the first attempt.

They narrowly avoided another relegation in 2016 after an extraordinary season in which the club employed seven different coaches, two of them twice, but finally went down in 2016/17.

Palermo currently have a two-point lead over Pescara at the top of Serie B.

Bruno Tedino was left with the dubious honour of being Zamparini’s last sacking when he was dismissed in September after five matches. He was replaced by Roberto Stellone –- who in turn had been dismissed the previous June to make way for Tedino.

(Reporting by Brian Homewood; editing by Clare Fallon)

ricordiamo che l’Equipe in Francia ha completato l’articolo aggiungendo anhe un importante passaggio

“Le nouveau propriétaire s’est engagé à payer la dette du club, évaluée à 22,8 millions d’euros.”

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.