Il paradosso in Sicilia: più seggi che candidati. I 5 stelle "travolgono" pure il Rosatellum :ilSicilia.it

Il caso

Il paradosso in Sicilia: più seggi che candidati. I 5 stelle “travolgono” pure il Rosatellum

di
6 Marzo 2018

Sono 53 tra deputati e senatori i portavoce del Movimento 5 Stelle eletti dalla Sicilia: 36 a Montecitorio e 17 a Palazzo Madama.

Quattro parlamentari tuttavia scatteranno in altre regioni perché il numero di candidati è inferiore rispetto al numero di seggi ottenuti. Il dato è ufficializzato dallo stesso M5s sottolineando che in Sicilia ha più che raddoppiato il numero di voti ottenuti alle Regionali di quattro mesi fa. Nonostante la bassa affluenza registrata, rilevano i 5 stelle, il Movimento si attesta ancora una volta come la prima forza politica dell’Isola con una media regionale che sfiora il 50% . Non solo, in alcuni comuni hanno raggiunto oltre il 70% dei consensi.

Sicilia, Politiche 2018, Il ribaltone dei 5 stelle [Il Messaggero 06.03.2018]
Sicilia, Politiche 2018, Il ribaltone dei 5 stelle [Il Messaggero 06.03.2018]
“Il Movimento 5 Stelle – si legge in una nota – in Sicilia ha scritto una pagina di storia che inaugura di fatto l’inizio della ‘Terza Repubblica‘, quella dei cittadini. Una valanga di voti che ha mandato in tilt persino il sistema elettorale, facendo emergere tutte le criticità di una legge, il Rosatellum, scritta ad arte per fermare il M5s. Intanto a Caltanissetta si è tenuto un incontro tra i neo eletti ed i deputati del gruppo Parlamentare dell’Assemblea Regionale Siciliana”.

I grillini ottengono dunque 53 poltrone tra Camera e Senato, ma al proporzionale il successo è così largo che in lista non ci sono abbastanza nomi per coprire i posti.

L’assegnazione avverrà sempre ai pentastellati ma in un altro collegio o circoscrizione. Sarà l’ufficio centrale nazionale a decidere a quali candidati del M5s di altri collegi o circoscrizioni attribuire i quattro seggi, tre alla Camera e uno al Senato, resi disponibili dall’exploit del Movimento in Sicilia. Lo prevede il testo unico del d.P.R. n 361/1957 che precisa: “qualora ad una lista fosse assegnato un seggio in una circoscrizione nella quale tutti i candidati della lista stessa fossero stati già proclamati eletti dall’ufficio centrale circoscrizionale, l’ufficio centrale nazionale attribuisce il seggio alla lista in altra circoscrizione”.

Nuovi eletti m5s a caltanissetta, Politiche 2018, il 28-0 del M5S in Sicilia

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.