Il Parco dei Nebrodi festeggia il primo grifone della stagione 2019 :ilSicilia.it

natura e fauna selvaatica

Il Parco dei Nebrodi festeggia il primo grifone della stagione 2019

di
9 Marzo 2019

Il Parco dei Nebrodi, il più grande della Sicilia, festeggia il nuovo arrivato nella famiglia dei grifoni, in progressivo aumento nel corso di questi ultimi anni. Si tratta del primo nato della stagione riproduttiva 2019 e a darne notizia è stato lo stesso ente. Che precisa in una nota: «Inizia sempre più in anticipo la riproduzione di questi avvoltoi, come del resto era stato già appurato anche tre anni fa, durante la stagione riproduttiva del 2016, quando i preparativi delle nidificazioni da parte di molte coppie di grifoni erano iniziate precocemente nel mese di dicembre, quindi con un anticipo di circa un mese rispetto agli altri anni».

I grifoni, all’interno del parco, popolano principalmente le pareti rocciose della Vallata del torrente Rosmarino e delle Rocche del Crasto, dove è presente un nido telemonitorato nel quale avverrà la schiusa di un altro uovo in diretta web prevista per il 25 marzo, come ha ricordato lo stesso direttore del parco, Filippo Torregrossa. «L’annata riproduttiva dei grifoni – ha dichiarato Torregrossa – è iniziata molto bene; il fatto che ci siano queste nidificazioni così anticipate di circa un mese rispetto agli anni passati, sono dati molto importanti sulla biologia peculiare dei nostri grifoni, che vanno a sommarsi ai numerosi dati che abbiamo raccolto negli anni».

Il piccolo grifone «riesce ad alzarsi – ha spiegato lo zoologo che segue le nidificazioni, Antonio Spinnato – per ricevere le imbeccate da parte dei genitori e pertanto dovrebbe avere almeno dieci giorni; considerato che la cova dura circa cinquantasei giorni, la deposizione dell’uovo, in questa nidificazione, deve essere avvenuta alla fine di dicembre». E aggiunge: «Le coppie dei grifoni attualmente seguite sono circa trenta, ma negli anfratti delle alte pareti rocciose, quasi ad ogni monitoraggio, sono stati trovati nuovi nidi e quindi il numero delle coppie riproduttive accertate è in crescita».

I grifoni, uccelli necrofagi con un’apertura alare di circa tre metri, si erano estinti negli anni Sessanta; da qui i piani di reinserimento nelle diverse aree naturali dell’Isola come nel caso del parco dei Nebrodi. «Il progetto di reintroduzione – ha spiegato il commissario straordinario dell’ente, Luca Ferlito – ha dato ottimi risultati, riconosciuti anche a livello internazionale. Infatti, la colonia dei grifoni, da anni, ha superato abbondantemente i cento individui, che oltre a svolgere l’importantissima funzione ecologica di smaltimento naturale delle carcasse degli animali al pascolo brado, sono diventati anche un’attrazione turistica».

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.