"Il primo Natale": da oggi nelle sale il film di Ficarra e Picone | Video interviste :ilSicilia.it
Palermo

Il nuovo film del duo palermitano

“Il primo Natale”: da oggi nelle sale il film di Ficarra e Picone | Video interviste

11 Dicembre 2019

Guarda le video interviste

Anteprima nazionale a Palermo per il film di Salvo Ficarra e Valentino Picone, “Il primo Natale“, nelle sale da giovedì 12 dicembre.

Con un tuffo nel passato, e nella storia, pari ad oltre mille anni i due comici ripercorrono, tra vicissitudini e imprevisti, le tappe della nascita di Gesù tornando, fisicamente, all’anno zero.

Scritto insieme a Nicola Guaglianone e Fabrizio Testini, il film che sarà distribuito in oltre 700 sale in tutta Italia, racconta l’incontro, imprevisto e dai risvolti imprevedibili, tra Salvo (Ficarra), ladro di arte sacra, ateo convinto, e Valentino (Picone) prete affascinato dalla potenza iconica del presepe che vive a Roccadimezzo Sicula.

Da un incontro fortuito i loro mondi, diversissimi per mille aspetti, confluiranno “magicamente” in un enorme presepe vivente: la Palestina dell’anno zero pochi giorni prima la nascita di Gesù.

Ficarra e Picone

Nelle note di regia si legge come l’ultimo film di Ficarra e Picone, duo amatissimo dal pubblico siciliano e non solo, siano stati promossi dalla Medusa (che insieme ad Attilio De Razza produce il film) per realizzare un “film di Natale“.

A guardare bene il film non è sul Natale ma sul compleanno di Gesù – si legge sempre nelle note di regia – infatti il risultato, che passa dall’incontro in carne ed ossa con Erode (un ottimo Massimo Popolizio), l’unione con i “ribelli” della Palestina, capitanati da un convincente Giovanni Calcagno, offrirà lo spunto per conoscere loro stessi, i loro limiti scoprendo il coraggio di fronte al pericolo.

Il film, che oscilla tra passato e presente, non manca di spunti di contemporaneità per quanto i due protagonisti non abbiamo confermato, alla presentazione alla stampa, alcun richiamo alla politica o alla cronaca.

Di sicuro la presenza di una “nave salva migranti” non può che far pensare all’attualità.

Nel cast artistico anche Roberta Mattei (Rebecca), Giacomo Mattia (Isacco) e, per la prima volta sugli schermi Giovanna Marchetti (Sara); la fotografia del film è di Daniele Ciprì.

 

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.