Il ritorno di Razza alla Sanità, l'ok dal Cantiere Popolare :ilSicilia.it
Banner Bibo
Catania

la dichiarazione

Il ritorno di Razza alla Sanità, l’ok dal Cantiere Popolare

di
18 Maggio 2021

Ruggero Razza, dati e risultati alla mano, ha amministrato in modo efficace il comparto della sanità in Sicilia, con un’attività di riorganizzazione delle strutture e dei presìdi, riuscendo a conciliare il contenimento dei costi con la tutela della salute dei cittadini”, ha affermato Marco Forzese, coordinatore di Cantiere popolare a Catania.

Aggiungendo “Lo stesso può dirsi per la gestione dell’emergenza Covid nei confronti della quale Razza, con il sostegno di tutto il governo regionale, ha fornito risposte più che adeguate in tutte le diverse fasi che hanno contraddistinto la diffusione dei contagi, programmando in modo lungimirante la risposta dei reparti e provvedendo ad una razionalizzazione delle risorse umane e finanziarie disponibili”.

Proprio per questo Cantiere Popolare – ha concluso Forzese – ritiene che debba tornare al più presto al suo posto di assessore alla Salute, in una fase molto delicata come quella che stiamo attraversando, sicuri che possa condurci in modo ottimale ad altri importanti traguardi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin