Il ruggito di Crocetta. Sulla Formazione "prevedo altre indagini". Candidatura? "Nessuno mi mette il cappellino" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Ha parlato illustrando il rilancio dell'Avviso 8 della Formazione

Il ruggito di Crocetta. Sulla Formazione “prevedo altre indagini”. Candidatura? “Nessuno mi mette il cappellino”

di
26 Gennaio 2017

“Il mondo della Formazione sta cambiando e chiaramente ci aspettiamo qualche altro scandalo, ne hanno fatti talmente tanti…”. Il governatore Rosario Crocetta è un fiume in piena. Incontro con la stampa a Palazzo d’Orleans, a Palermo, assieme all’assessore alla Formazione, Bruno Marziano ed è subito una turbine di dichiarazioni dalla Formazione alla prossima candidatura.

Bruno Marziano

“Se leggiamo i fatti di questi giorni, dalla vicenda Anfe a quella di Messina, sicuramente si comprenderà quali sono stati i problemi della formazione in questi anni, le difficoltà a riorganizzare questo mondo e ad assicurare una continuità formativa in Sicilia”. I riferimenti diretti sono all‘arresto di Paolo Genco, eseguito dagli agenti della Guardia di Finanza di Trapani e e alla condanna a 11 anni di carcere per l’ex parlamentare Francantonio Genovese. Affermando di “non voler entrare nel merito ne’ delle sentenze, ne’ delle vicende giudiziarie, anche per non essere frainteso”, Crocetta ha sottolineato che “non ci può essere assolutamente una logica di questo tipo, non mi appartiene. Il sistema della Formazione professionale in Sicilia va rivoluzionato. E’ una tesi che sostenevo in campagna elettorale e che continuo ad avere, tanto che serve una legge nuova, che da due anni non viene incardinata all’Ars. Siamo quasi a fine legislatura? Quando si vuole le leggi si fanno in una settimana“.

formazione-professionaleProprio nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria del famigerato Avviso 8 fatta da 199 progetti approvati. Una manovra da 136 milioni – che potrebbe salire a 167 – che non scontenta i big del Pd. “In passato – ha aggiunto Crocetta – avevamo una formazione riconducibile esclusivamente alle organizzazioni dei lavoratori e agli Enti religiosi: dei circa 300 Enti ce ne siamo trovati quasi 3.000. A meta’ degli anni 2000 si e’ fatta un’operazione, quella di allargare dalle risorse regionali a fondo sociale la spesa triplicandola rispetto ai fondi della Regione. E con questo un via libera ad assunzioni discriminate, molte delle quali, a partire dal 2010, in presenza di un blocco delle assunzioni; ci siamo trovati 12.500 formatori a fronte di una platea di 8.500 aventi diritto. Un gonfiamento sistematico dipeso dalla necessita’ di allargare l’azione clientelare di massa che si e’ fatta sulla formazione”. La questione è meramente lobbistica ma l’assessore alla Formazione Professionale Marziano prova a prendere spazio e tempo. “Smentisco l’idea di un assessorato dove regna il caos e non si fa nulla. Voglio citare dei numeri perchè spesso i numeri hanno una forza maggiore delle parole. Nel 2015 abbiamo erogato 140 milioni di euro per avvisi e obbligo formativo, 89 milioni nel 2016, c’e’ in essere un pagamento di 41 milioni. Vanno bene le critiche, ma a patto che dietro non ci siano questioni personali e familiari che le distorcono. Non si può aggredire un sistema solo perchè un familiare non ha visto il suo Ente finanziato”.

rosario-crocetta-11229Poi Crocetta passa al piano politico e la sferzata è determinante: “Questo presidente della Regione non si fa mettere ne’ la museruola ne’ il cappellino da nessuno. Non permetterò a nessuno che le decisioni che spettano a noi vengano prese a Roma”. Tutto ruota attorno alle mosse del Partito democratico in vista delle elezioni regionali che in Sicilia si svolgeranno il prossimo autunno. “A Palermo il partito non mi appartiene, ma sul piano del metodo credo che sia allucinante che i sindaci e i presidenti della Regione vengano decisi a Roma. Se decidono a Roma sappiano che sono candidato”.  

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.