11 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.05

La politica scalda i motori

IL SONDAGGIO. Se si votasse oggi che partito o lista sceglieresti? RISULTATI

4 Settembre 2018

Agosto è passato e gli osservatori della politica tornano a ventilare l’ipotesi di elezioni in primavera, magari in una data vicina a quelle europee che si terranno a maggio 2019. Comunque sia, l’attualità politica fa registrare come i principali partiti siano molto attivi in queste settimane, segno che le forze politiche stanno comunque scaldando i motori per cercare il consenso degli elettori.

Per questa ragione, il sondaggio de ilSicilia.it di questo inizio di settembre è “Se si votasse oggi che partito o lista sceglieresti?”

Si tratta di un quesito che riteniamo interessante, per capire gli orientamenti di voi lettrici e lettori che ci seguite puntualmente e che siete attenti alle dinamiche del nostro Paese.

Si può votare dalle ore 11 di martedì 4 settembre fino alle ore 20 di venerdì 7 settembre.

Non abbiamo la pretesa di prendere per oro colato i risultati dei nostri sondaggi (non siamo un’agenzia per rilevazioni demoscopiche), ma di certo l’esito che ne scaturirà sarà il frutto della sensibilità di voi lettori e quindi per noi sarà prezioso. Non sono possibili i doppi voti dal medesimo dispositivo elettronico. Il sistema, infatti, in automatico non li registra nel computo finale.

RISULTATI

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.