21 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.57

la parola a voi lettori

Il sondaggio. Sì o No alla castrazione chimica per gli stupratori? | VOTA QUI

2 Aprile 2019

ilSicilia.it, sulla scia delle prese di posizione e delle polemiche di questi giorni, lancia questo nuovo sondaggio, con il quale chiede a voi lettrici e lettori che cosa ne pensate della castrazione chimica nei confronti di chi è condannato per violenza sessuale. Il quesito che vi sottoponiamo è “Si o no alla castrazione chimica per gli stupratori?”

La proposta tiene banco in questi giorni in parlamento. La Lega – per bocca del ministro Giulia Bongiorno – ha preannunciato un nuovo disegno di legge che andrà in questa direzione, dopo avere ritirato l’emendamento alla legge contro la violenza sulle donne che avrebbe introdotto questa novità. Il motivo è che l’emendamento che introduce la cosiddetta “castrazione chimica” non è condiviso dal Movimento 5 stelle, per cui i leghisti hanno preferito per adesso non suscitare ulteriori spaccature nel governo giallo-verde.

La castrazione chimica – spiegano i suoi fautori – è un trattamento farmacologico, volontario, reversibile, come già previsto in altri Paesi. I contrari, invece, sostengono che la funzione della pena non dev’essere punitiva ma sempre e comunque rieducativa.

Si può votare dalle 17 di martedì 3 aprile alle 23,59 di venerdì 5 aprile

RISULTATI

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.