Il sondaggio: Sicilia ferma? Indica le priorità del governo Musumeci [VOTA QUI] :ilSicilia.it

La parola ai lettori

Il sondaggio: Sicilia ferma? Indica le priorità del governo Musumeci [VOTA QUI]

di
22 Marzo 2018

Si può votare dalle 11 di giovedì 22 marzo alle 23,59 di domenica 25 marzo.

ilSicilia.it  vi chiede di indicare i temi su cui dovrebbe vertere l’azione di governo: secondo voi quali dovrebbero essere le priorità del governo regionale guidato da Nello Musumeci.

RISULTATI

La Sicilia è ferma. Da decenni la nostra Isola è al palo e i governi che si sono succeduti hanno brillato quasi esclusivamente per le promesse con cui hanno ottenuto il consenso dei Siciliani, salvo poi dimenticarsene una volta acquisito il potere.

Il governo guidato da Nello Musumeci è stato eletto dal voto popolare del 5 novembre scorso. A meno di cinque mesi dal suo insediamento, le cose da fare sono tantissime e l’esecutivo regionale non può permettersi di sbagliare, se non si vuole lasciare la Sicilia ancora più indietro rispetto al resto d’Italia.

Abbiamo indicato alcuni temi a cui il governo regionale potrebbe mettere mano per far migliorare le condizioni della nostra regione. A cominciare dal taglio del costo dei biglietti aerei per i Siciliani che vogliono recarsi in altre parti d’Italia e per quelli che vogliono venire in Sicilia. Oppure, la defiscalizzazione del prezzo della benzina: non si comprende perchè un pieno di carburante costi un occhio della testa, a differenza di altre parti d’Italia, in cui si possono trovare anche prezzi più bassi. E ancora, provvedimenti legati al lavoro, come incentivi e agevolazioni alle imprese che vogliono assumere. Oppure, l’annosa questione dei precari, decine di migliaia che chiedono di essere stabilizzati e che sono stati spesso usati dalla politica come serbatoio elettorale. Un altro tema prioritario potrebbe essere quello dei trasporti e della viabilità, con una mappa delle strade siciliane che se non è da terzo mondo, poco ci manca. E infine, il turismo e la cultura: due risorse importantissime e inscindibili, per una regione che vanta un patrimonio culturale molto ampio, ma spesso poco fruibile e poco conosciuto dai visitatori, e servizi turistici in molti casi non adeguati.

Ecco allora il nostro sondaggio per chiedere a voi lettori un parere. 

L’esito finale del nostro sondaggio sarà stampato e lo consegneremo nelle mani del presidente della Regione, a cui chiederemo un impegno concreto sulla priorità che voi avrete votato. 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.