Il sondaggio Swg: la Lega si conferma primo partito. Ecco come sarebbe se si votasse oggi | ilSicilia.it :ilSicilia.it

L'esito, comunicato dal direttore del Tg La 7 Mentana

Il sondaggio Swg: la Lega si conferma primo partito. Ecco come sarebbe se si votasse oggi

di
26 Giugno 2018

Cresce ancora la Lega e si conferma come prima forza politica italiana, rispetto al Movimento 5 stelle che da marzo perderebbe tre punti percentuali. Questo, l’esito del sondaggio Swg per La 7 del 25 giugno, diffuso dal direttore del Tg La7 Enrico Mentana.

La Lega, alle scorse elezioni di marzo aveva ottenuto il 17,5 mentre adesso sarebbe nientemeno che al 29,7 per cento, dunque con oltre dodici punti percentuali in più. Gli elettori mostrano, dunque, di apprezzare le dichiarazioni del ministro dell’Interno Matteo Salvini ora sulle Ong, ora sui Rom, ora su Saviano.

Soffrono i pentastellati, che non riescono a scollarsi dal 29,4 per cento. A pesare sull’esito della rilevazione c’è una certa difficoltà di Luigi Di Maio nel comunicare le posizioni dei 5Stelle di governo.

Nel centrodestra a trazione leghista calano Forza Italia e Fratelli d’Italia. Il partito di Berlusconi, se si votasse oggi, non supererebbe l’8,4 per cento contro il 14 per cento delle Politiche; la formazione guidata da Giorgia Meloni, invece, rispetto al 4,4 delle elezioni di marzo, otterrebbe uno stentato 3,8 per cento che con l’attuale legge elettorale garantirebbe comunque una pattuglia di parlamentari.

Se le forze del centrodestra si presentassero in coalizione, comunque, supererebbero la soglia del 40 per cento che consentirebbe loro di governare da soli.

Nel centrosinistra, il Pd avrebbe il 18,8, di fatto un risultato invariato rispetto a marzo, quando aveva preso il 18,7 per cento. Si ferma all’1,7 “Più Europa con Emma Bonino“, mentre Liberi e Uguali non andrebbe oltre il 2,4 per cento. Infine, “Potere al Popolo” si attesterebbe sull’1,9 per cento.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.