22 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11

e tu che ne pensi?

Il sondaggio: vuoi mandare a casa Leoluca Orlando? Sì o no? | VOTA QUI

9 Ottobre 2018

IlSicilia.it vi propone questo sondaggio (Vuoi mandare a casa Leoluca Orlando? Sì o no?), anche alla luce delle ultime polemiche che stanno infiammando il capoluogo siciliano.

Il sindaco della città e sindaco metropolitano di Palermo è sempre più assediato: nei giorni scorsi l’opposizione a Orlando ha organizzato iniziative clamorose. Fabrizio Ferrandelli e Cesare Mattaliano hanno annunciato le dimissioni da consiglieri, rivolgendo un appello: “Dimettiamoci tutti e facciamo cadere Orlando”. A raccoglierlo per primi sono stati i leghisti Igor Gelarda ed Elio Ficarra, che hanno formalizzato le dimissioni davanti a un notaio. L’appello ha fatto breccia anche in Sabrina Figuccia, che chiede compattezza dell’opposizione, e nei cinque consiglieri del M5s, che hanno avviato una raccolta di firme che va nella medesima direzione.

Lo scopo dichiarato è ottenere il numero di consiglieri dimissionari necessario a far cadere il consiglio e con esso il primo cittadino.

A voi lettori chiediamo un’opinione, ricordando che non siamo un istituto di rilevazioni e che quindi i nostri sondaggi non hanno scientificità. Servono, comunque, a capire cosa pensano le lettrici e i lettori de ilSicilia.it e per questo, i risultati per noi sono preziosi, perché rappresentano la vostra opinione.

Si può votare da martedì 9 ottobre alle ore 12 fino a venerdì 12 ottobre alle 23,59

RISULTATI

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.