25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.14
Palermo

dal 25 al 28 aprile in piazza Unità d’Italia

Il “Tour del Mulino”: a Palermo il percorso hi-tech sulla corretta alimentazione 

17 Aprile 2019

Sbarca a Palermo, da giovedì 25 a domenica 28 aprile dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 21.00, in piazza Unità d’Italia, il Tour del Mulino, l’imperdibile appuntamento che nelle sette precedenti edizioni ha coinvolto più di 1 milione di persone in 164 città.

Dove nascono i prodottiUn vero e proprio percorso hi-tech sulla corretta alimentazione che permetterà ad adulti e bambini di utilizzare la tecnologia per scoprire alcuni piccoli segreti per rispettare l’ambiente, imparare a conoscere le proprietà nutrizionali degli ingredienti e i migliori abbinamenti per affrontare i cinque pasti della giornata e persino “entrare virtualmente” in uno stabilimento per vedere, passo dopo passo, come nasce un prodotto.

All’interno di una struttura di oltre 300 mq, che richiama l’iconico Mulino e che racchiude sei diverse isole tematiche, un team di esperti della nutrizione sarà disponibile a colmare gap informativi e a fornire utili suggerimenti ai visitatori, guidandoli in un percorso conoscitivo ed esplorativo alla scoperta delle materie prime di qualità, l’attenzione alla pluralità delle esigenze alimentari, la tutela della natura attraverso il riciclo e il risparmio delle risorse, l’agricoltura sostenibile e l’importanza di una filiera trasparente e controllata.

Tra i fiori all’occhiello del Tour del Mulino 2019 c’è “Dove nascono i prodotti”, un’ampia area dalla forma circolare che permetterà ad adulti e bambini di essere “trasportati virtualmente” all’interno di un vero e proprio stabilimento. Merito di un’innovativa tecnologia, che prevede una proiezione filmata a 360° e che darà la possibilità a tutti i visitatori di scoprire i processi produttivi che danno vita ad alcune tra le più note merendine Mulino Bianco.

Una vera e propria “Dispensa interattiva”, caratterizzata da ampi display touch screen, consentirà di approfondire il tema degli ingredienti, le loro origini e i principali utilizzi. All’interno di un angolo dedicato alla Buona Nutrizione si potranno invece scoprire valide combinazioni di gusto dedicate ai cinque principali pasti della giornata.

Nella sezione dedicata alla Carta del Mulino, i visitatori conosceranno il nuovo disciplinare sulla coltivazione sostenibile dedicato alla farina di grano tenero. Attraverso un gioco interattivo, ci sarà ad esempio la possibilità di scoprire che Mulino Bianco dedica il 3% dei campi di grano tenero alla coltivazione dei fiori che favoriscono la biodiversità e la proliferazione delle api.

Colonna delle ideeInfine, presso la Colonna delle Idee, i partecipanti potranno impegnarsi in prima persona a favore di un mondo più sostenibile, semplicemente cogliendo un suggerimento per un piccolo gesto quotidiano, con l’obiettivo, ad esempio, di ridurre le emissioni di Co2 o risparmiare energia elettrica e acqua potabile.

L’edizione 2019 del Tour si arricchisce inoltre di uno spazio appositamente pensato per i “giovanissimi” che, sotto la supervisione di un educatore, avranno la possibilità di giocare, disegnare, colorare e persino partecipare ad interessanti laboratori sul tema del riciclo, imparando a costruire nuovi oggetti a partire dalle vaschette delle merendine.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.