Il tram a Palermo, Figuccia: "Le nuove quattro linee faranno fallire la città" :ilSicilia.it
Palermo

il consigliere contro orlando

Il tram a Palermo, Figuccia: “Le nuove quattro linee faranno fallire la città”

di
29 Novembre 2018

“Se, come dicevano gli antichi romani, sbagliare è umano ma perseverare diabolico, allora Orlando è davvero il nuovo Belzebù, altro che Andreotti”: lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo.

Dopo il disastro delle attuali linee del tram – continua –  per la cui costruzione è stata sventrata mezza città, con i trenini bianchi che circolano mestamente praticamente senza passeggeri, portando l’Amat sull’orlo del fallimento, adesso il piano geniale del nostro sindaco è chiaro a tutti: far fallire il Comune”.

figuccia“Sarà questo, infatti, il destino che attende Palazzo delle Aquile se dovesse andare in porto il progetto di realizzare le nuove quattro linee, che stavolta stravolgeranno tutto il centro cittadino, con un’infrastruttura che tutto il mondo sta abbandonando perché troppo obsoleta e i cui cantieri dureranno decenni, così com’è avvenuto con le attuali linee, il cui progetto risale addirittura a metà degli anni ’90”.

“Insomma, se saremo fortunati, non i nostri figli, ma forse i nostri nipoti potranno baloccarsi con i trenini, con una piccola differenza con oggi: nessuno sarà in grado di farli funzionare perché, frattanto, sia l’Amat che lo stesso Comune saranno andati a gambe all’aria. Prima di combinare nuovi disastri, prima di mandare in rovina un’intera città – conclude Figuccia – invito Orlando e i suoi simpatici compagni d’avventura a togliere gentilmente il disturbo e a lasciare l’amministrazione della città in mani più capaci e con idee più aderenti alla realtà”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.