20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.55
Palermo

Ai cantieri culturali della Zisa

“Illustramente”, dal 23 al 26 novembre il Festival dell’illustrazione e letteratura per l’infanzia

20 Novembre 2017

PALERMO. La cooperativa sociale Colorè, in collaborazione con Edizioni OFF, Comida edizioni, Omnia Cultura e Ricercarte e i media partner WACOM, ilSicilia.it, Servizitalia, Babyplanner e Palermobimbi, ha il piacere di partecipare la quinta edizione di Illustramente, festival dell’illustrazione e della letteratura per l’infanzia che si svolgerà a Palermo dal 23 al 26 novembre 2017, allo Spazio Tre Navate dei Cantieri culturali alla Zisa, con il patrocinio del Comune di Palermo, Unicoop Sicilia, Consolato Generale del regno del Marocco, Consolato di Tunisia, Associazione Autori di Immagini, Rotaract Club Palermo Ovest, Slow Food.

La manifestazione nasce, cresce e si sviluppa per promuovere e diffondere il valore educativo della lettura,  sviluppare e valorizzare talenti nei settori dell’illustrazione, della scrittura e ospitare artisti e creativi che hanno il bambino come centro del loro universo.

Quest’anno con il tema, liberamente ispirato alla splendida musica di fine ‘800 di Francesco Paolo Frontini, Illustramente è dedicato alla fratellanza tra i popoli, alla multiculturalità come ricchezza, all’amore e all’esaltazione dell’altro. Nel titolo “Nel giardino degli aranci dorati”, il ricordo alla Conca d’oro e alle bellezze della città di Palermo e in “Serenata araba”, musica scritta dal catanese F. Paolo Frontini, l’evocazione di come la nostra terra ha sempre accolto e protetto ricevendo ricchezze e tesori dal valore incalcolabile. Dieci le Illustrazioni in mostra insieme a due racconti dedicati al tema e selezionati da una giuria composta da esperti: Livio Sossi, Svjetlan Junakovic e Lina Maria Ugolini.

In programma:
– Workshop: attività brevi di formazioni
– Educational: attività di divulgazione
– Editoria: incontri con autori e illustratori/letture/dibattiti
– CreaLab: Attività laboratoriali creative con professionisti e artisti
– Mostre: Illustrazioni e fantasia in mostra
– Fanta Expo: espositori e spettacoli  pomeridiani e serali dove la fantasia fa da padrona

illustramente, i partners

Un programma fitto fitto che va dalle 9:30 alle 22:00 e coinvolge, scuole, operatori, appassionati, famiglie e professionisti dell’illustrazione, dell’editoria e del mondo dell’infanzia: obiettivo non perdere mai il pensiero bambino che è in noi e il mondo domani sarà migliore!

Un breve cenno alle tematiche del programma della manifestazione:
presentazione ospiti, premiazione e inaugurazione mostre; seminari sull’illustrazione, sui classici della letteratura per l’infanzia; didattica della scrittura nella scuola primaria; tecnologie e infanzia;  progetti educativi e spazi innovativi in città; biblioteche in rete verso dove stiamo andando;  artigianato e industria per le nuove professione legate ai settori artistici e creativi;  diritto d’autore e associazioni a tutela;  studenti in vetrina, dalla formazione alla professione;  il lavoro del libraio, ruoli e competenze; il libro per affrontare la società e la realtà vicina e lontana; chi sa fare i laboratori?; “La Cantera di Illustramente: progetti in cantiere;  -meno 30 ed è Natale!; giochi e sfide per abituarsi ad esprimersi, via i paletti; sensazioni e materie per creare ed educare con piccoli e adulti; ogni libro il suo scopo; dalla pittura all’illustrazione; mappe e itinerari, studiarli e illustrarli ; la satira e l’illustrazione, ridere per ridere; pace e tolleranza fatti concreti per progredire; book app nuove tecnologie, vecchie immagini.

 

Gli ospiti in ordine di “entrata” nelle tre giornate e mezzo:

Leoluca Orlando, Fatima Marbouh, S.E Jalel Ben Belgacem, Ines Khedri, Andrea Cusumano, Maria Antonietta Spadaro, Sara Favarò, Livio Sossi, Francesco Lo Cascio, Giuditta Perriera, Sara Favarò, Andrea Alemanno, Fabio Magnasciutti, Andrea Ricciardi di Gaudesi, Nicola Genualdi, Vincenzo Corona, Gabriele Pino, Giovanna Marano, Eliana Calandra, Stefania Guccione, Liliana Minutoli, Paola Pistone, Silvia Frigerio, Giulia Crisci, Giovanna Fileccia, Michelon dei Folli, Lucia Scuderi, Francined Angela Russo, Giuseppina Radice, Antonio Renna, Wacom, Ivana Calabrese, Antonio Giannettino, Francesca Cosentino, Mary Cipolla, Riccardo Cingillo, Davide Camarrone, Antonino Giuffrida, Massimiliano Napoli, Miriam Rizzo,Vinny Scorsone, Raffaella Leone, Ilaria Marinelli, Giovanni Callea, Amelia Bucalo Triglia, Francesca Di Martino, Felice Coppolino, Maurizio Scaglione,Giuseppe Castronovo,Clara Perrino, Silvana Ciccarello, Goethe Chor, Walter Pegoraro, Giana Di Lorenzo, Miche Baso, Nicola Barca, Federica Lo Re.

Per uno spazio educante in assoluta reciprocità, per diffondere il diritto alla favola, per mantenere negli adulti il pensiero bambino, per un domani più creativo, l’invito è di partecipare ad una manifestazione che è unica nella Regione più grande d’Italia: la Sicilia. Sul sito www.illustramente.it il programma integrale e sulla pagina FB evento potrai prenotare le tue attività preferite.

Il primo appuntamento è con l’inaugurazione il 23 novembre alle 17:30 presso lo Spazio Tre Navate ai Cantieri culturali alla Zisa, dove verrà inaugurato anche il centro culturale polifunzionale Skenè, cuore pulsante di Illustramente.

Con la presenza del Consolato generale del Regno del Marocco e del Consolato di Tunisia e la lettura in arabo dei brani selezionati nel concorso di Illustramente, verrà aperta questa quinta edizione dedicata alla pace e all’uguaglianza.

All’avvio un omaggio a Gianni De Conno, grande illustratore di recente scomparso. Giuditta Perriera leggerà il testo del suo ultimo libro pubblicato postumo, scritto da Beatrice Masini. Si ringrazia Costanza De Conno e Patrizia Zerbi per Carthusia.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.