Immigrazione, Pozzallo regina d'Italia per numero di sbarchi nel 2018 :ilSicilia.it

Tutti i numeri

Immigrazione, Pozzallo regina d’Italia per numero di sbarchi

di
3 Gennaio 2019

Tra il 2017 e il 2018 c’è stato un vero e proprio abbattimento del numero degli sbarchi di migranti in Italia. Nell’anno appena trascorso, secondo quanto si legge nel report annuale del Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’InternoSbarchi e accoglienza dei migranti‘, gli arrivi nel nostro Paese, sono stati 23.370, a fronte di un numero quasi sei volte superiore nel 2017, pari a 119.369. Significativo è il dato relativo ai minori stranieri non accompagnati: nel 2017 ne sono arrivati 15.779, a fonte di 3.536 nel 2018.

E come era facile aspettarsi, sono i porti siciliani quelli dove si registra il numero maggiore di approdi di migranti. Tra questi, Pozzallo, in provincia di Ragusa, è quello in cui si sono verificati più sbarchi, per la precisione 3818. Al secondo posto troviamo l’isola di Lampedusa, con qualche centinaio di persone in meno, 3.468. A seguire troviamo il porto di Catania, dove si sono registrati 2.961 sbarchi. A seguire troviamo Messina, con 2.394 sbarchi, e Trapani, con 1.726 migranti. A Palermo i migranti approdati sono stati 809, mentre Porto Empedocle si ferma a quota 505.

Eloquente il confronto con i numeri delle altre regioni d’Italia per capire quanto le coste siciliane siano quelle dove i migranti arrivano con maggiore assiduità: In Calabria, per esempio, nel porto di Crotone sono sbarcati 1.032 migranti, unico ad avere numeri che si avvicinano a quelli delle città siciliane, mentre a Reggio Calabria 379. In Sardegna, a Cagliari, nell’anno appena concluso sono arrivati in 176 mentre. In Puglia soltanto 174.

Dai dati diffusi dal Viminale, infine, si evince che nel 2018 la nazionalità dei migranti dichiarata al momento dello sbarco è principalmente quella tunisina, con 5.181 unità, seguita da quella eritrea, con 3.320. A seguire, la nazionalità irachena (1.744), quella sudanese (1.619), pakistana (1.589), nigeriana (1.250) e algerina (1.213). Ancora, hanno dichiarato di provenire dalla Costa d’Avorio 1.068 persone, 876 dal Mali, 810 dalla Guinea. Di nazionalità diversa altre 4.704 persone.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.