Impennata di casi Covid a Taormina, il sindaco: "Rischiamo la zona rossa" :ilSicilia.it
Messina

31 casi nell'ultima settimana

Impennata di casi Covid a Taormina, il sindaco: “Rischiamo la zona rossa”

di
26 Novembre 2021

Preoccupante incremento del numeri di contagi da Coronavirus a Taormina. Nella capitale del turismo siciliano si sono registrati 31 nuovi casi Covid negli ultimi 7 giorni, con 24 casi nelle scuole elementari.

Al momento i positivi al Covid a Taormina sono 44 e il sindaco Mario Bolognari si è rivolto con un appello pubblico ai cittadini: “Lunedì 6 dicembre scatteranno le nuove norme adottate dal Governo sull’emergenza sanitaria, con il green pass rafforzato, e c’è la possibilità di tornare alle colorazioni. Taormina se dovessero essere confermati questi numeri dovrebbe andare in zona rossa. Lo dico in modo molto chiaro, sappiate che per colpa di pochi rischiamo di andare in zona rossa, speriamo che non accada perché andiamo verso le feste natalizie e speriamo di trascorrerle in tranquillità”.

“Cerchiamo di stare attenti e di essere un pò più disciplinati, non diamo per scontato che tutto sia finito, i numeri sono in risalita ovunque, anche a livello nazionale e regionale”, ha evidenziato il sindaco di Taormina

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin