19 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.22
Trapani

L'inchiesta che ha scosso Trapani spinge a trovare una norma per la trasparenza

Imprese e politica, è ora di una legge sulle lobbies

23 Maggio 2017

L’inchiesta di Trapani sull’armatore Morace, al netto degli aspetti giudiziari che saranno dibattuti nelle giuste sedi, solleva un tema ancora irrisolto in Italia: quello del rapporto tra imprenditori e politici.

È ipocrita non considerare fisiologico che vi siano contatti e relazioni tra portatori di interessi ed esponenti politici, e non c’è da meravigliarsi se un politico intraprende una iniziativa parlamentare per difendere gli interessi di una azienda, sempre che tali interessi non confliggano con quelli della collettività. Ma tutto deve essere fatto alla luce del sole.

Le democrazie avanzate, prima tra tutte quella americana, nel loro pragmatismo, da sempre hanno riconosciuto la legittimità delle attività di pressione sui “decisori”, parlamentari, uomini di governo, per la tutela degli interessi di aziende, enti, gruppi sociali, e le hanno regolamentate per legge. Quella del lobbista, ossia di colui che agisce con pressioni a tutela degli interessi dei propri clienti, è una professione riconosciuta e regolamentata per legge.

 

In Italia c’è da sempre, invece, una grande resistenza ad affrontare il tema in maniera seria.

Un primo timido tentativo lo ha fatto nell’aprile 2016 la Giunta per il Regolamento della Camera, che ha approvato la regolamentazione della “attività di rappresentanza di interessi”, cioè delle lobbies, svolta all’interno delle sedi della Camera. È stato istituito, tra l’altro un Registro di tutti coloro che svolgono questa attività, al quale fino ad oggi risultano iscritti circa 600 soggetti.

Ma il disegno di legge che avrebbe dovuto dotare l’Italia di una norma quadro nazionale sul lobbying è attualmente bloccato in commissione Affari Costituzionali del Senato. Il primo tentativo di regolamentazione risale addirittura al 1976 (40 anni fa) e da allora si sono succeduti oltre 50 progetti di legge abortiti.

 

La resistenza principale è della politica, perché forse non ha interesse a che vengano regolamentate le relazioni con i portatori di interessi, mentre i lobbisti sono favorevoli alla trasparenza.

Ma è arrivato il momento di uscire dall’ipocrisia: le scelte politico-amministrative non sono completamente immuni dal contatto e dalla mediazione con l’interesse privato. In un sistema democratico maturo si deve fare in modo da rendere questi rapporti tracciabili e trasparenti.

Questo è il motivo per il quale è urgente una legge per la regolazione normativa del fenomeno.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.