12 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.30

in tutto 22 lotti

In Sicilia 100 milioni di euro per il risanamento di ponti, viadotti e gallerie

12 Febbraio 2019

Anas (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea un bando da 660 milioni di euro per il risanamento strutturale di ponti, viadotti e gallerie, con interventi mirati alla conservazione, al consolidamento statico e alla protezione sismica delle opere sull’intero territorio nazionale.  Il bando è suddiviso in 22 lotti, alla Sicilia toccheranno 100 milioni per un totale di tre lotti.

Nel dettaglio30 milioni per l’area afferente le strade dell’area compartimentale di Catania in Sicilia (lotto 19); 30 milioni per l’area afferente le strade dell’area compartimentale di Palermo in Sicilia (lotto 20); 40 milioni per le autostrade siciliane (A18DIR Diramazione di Catania, A19 Palermo-Catania, A19DIR Diramazione per via Giafar, A29 Palermo-Mazara del Vallo, Autostrada Catania-Siracusa, A29DIR Alcamo-Trapani, A29DIR/A Diramazione per Birgi, A29RACC Diramazione per Punta Raisi, A29 RACCBIS Raccordo per via Belgio (lotto 21).

L’affidamento degli appalti è stato avviato mediante procedura aperta per l’aggiudicazione di accordi Quadro, strumento che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara, consentendo quindi risparmio di tempo.

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali sul Portale Acquisti: https://acquisti.stradeanas.it pena esclusione, entro le 12 del 23 marzo 2019.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.