In Sicilia scatta il numero unico di emergenza 112 che riunirà tutte le chiamate | ilSicilia.it :ilSicilia.it

la nostra regione all'avanguardia

In Sicilia scatta il numero unico di emergenza 112 che riunirà tutte le chiamate

di
4 Ottobre 2019

Da martedì 8 ottobre in Sicilia sarà introdotto il numero unico di emergenza 112. La sala operativa che raccoglierà le chiamate sarà allestita all’interno dell’ospedale “Civico” di Palermo e sarà attrezzata con strumenti informatici all’avanguardia. Questo consentirà di gestire tutte le chiamate che arrivano al 113 della polizia, al 112 dei carabinieri, ai vigili del fuoco 115 e al soccorso sanitario 118.

Al momento oltre alla Sicilia le centrali attive sono in Lombardia Milano, Varese e Brescia, nelle province autonome di Trento e Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Roma nel distretto 06, Liguria, e Piemonte.

Dal prossimo 8 ottobre, dunque, qualsiasi numero di emergenza che l’utente comporrà sarà dirottato alla centrale unica. Qui poi verrà smistata alle centrali di polizia, carabinieri, vigili del fuoco e 118.

“Siamo la prima regione nel sud Italia che unifica il numero unico d’emergenza su tutto il territorio della Regione – ha detto l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza – Questo farà si che si possa essere più rapidi negli interventi e si possa avere un’unica centrale che è gestita presso l’azienda ospedaliera Civico. E’ prevista anche un’innovazione digitale. Con l’applicazione installata nel cellulare “Who are U” che si scarica sugli smartphone si può essere geo localizzati anche senza parlare al telefono”.

Il numero unico dovrebbe ridurre nelle intenzioni di oltre il 50% le chiamate di soccorso che verranno passate alle sale operative. Verranno passate solo le chiamate veramente di emergenza.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.