In Sicilia un progetto per preparare i giovani al mondo del lavoro :ilSicilia.it

Possibilità di stage all'interno delle aziende

In Sicilia un progetto per preparare i giovani al mondo del lavoro

di
11 Dicembre 2019

Parte in Sicilia il progetto “Fyt – Finding young talent“, rivolto ai giovani tra i 15 e i 28 anni, al fine di fargli intraprendere un percorso di accompagnamento al lavoro.

Un’iniziativa finanziata dall’avviso pubblico “Orientamento e placement giovani talenti“, emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale.

Il progetto attivo a Palermo, Trapani, Agrigento, Messina, Siracusa e Ragusa, promosso dall’associazione A.N.A.S., associazione nazionale di Azione Sociale, ha dunque come principale obiettivo quello di promuovere e organizzare eventi formativi per supportare i giovani a mettere a fuoco un percorso lavorativo coerente con le proprie capacità e attitudini.

I giovani avranno la possibilità di fare stage lavorativi all’interno delle aziende partners del progetto.

Saranno realizzati dei corsi di 15 ore per gruppi per un massimo di 20 ragazzi, finalizzati a fornire informazioni e strumenti di autovalutazione e di ricerca attiva al lavoro e fare acquisire competenze e capacità imprenditoriali, comunicative e relazionali.

Per info contattare l’A.N.A.S.: 091 9743586, 345 8453752, info@anasitalia.org

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.