17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 21.40
Palermo

Il tour parte da Palermo il 23 maggio

In viaggio sulla moto ape: campagna on the road di prevenzione dell’AIDS

20 Maggio 2019

Una moto Ape speciale che girerà l’Italia per sensibilizzare giovani e non solo al tema della prevenzione dell’AIDS. Si chiama infatti “La prevenzione va in tournée” il progetto promosso dell’associazione siciliana Trinart.

Un’iniziativa che l’associazione di volontariato Trinartha attivato in collaborazione con Nps Italia ( Network Persone Sieropositive) e con Sism (Segretariato Italiano Studenti in Medicina). I medici sella Sism, infatti, affiancheranno i volontari della Trinart nelle varie tappe italiane fornendo agli interessati consulti medici e la possibilità di effettuare test gratuiti dell’HIV.

La campagna on the road di prevenzione dell’AIDS è un progetto che parte dal basso, finanziato mediante crowdfunding, con la partecipazione attiva di artisti e associazioni che puntano a sensibilizzare l’opinione pubblica anche tramite il canale dell’arte, confronti e laboratori.  L’Ape così vedrà cambiata la sua funzione ordinaria, diventando mezzo con il quale fare sensibilizzazione portando in giro per tutta l’Italia brochure informative e contraccettivi gratuiti.

Il viaggio della prevenzione partirà da Palermo il 23 maggio e attraverserà le città di Napoli, Roma, Firenze, Fano, Ravenna e Milano.

moto ape tour prevenzione AIDS“L’idea quella di promuovere l’educazione alla salute e l’educazione sessuale. Entrambi concetti che passano anche per l’educazione ai sentimenti. Il tutto per evitare la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili tra i giovani – spiega Alessandra Puccio, presidente associazione Trinart – negli ultimi anni, infatti, si sta assistendo ad un aumento di coloro che risultano affetti da HIV. Numeri che risultano preoccupanti soprattutto per quanto riguarda i giovani. La causa oggi non risulta più essere né la droga e nemmeno la scarsa informazione negli ambienti omosessuali. La malattia, infatti, si diffonde tra  i soggetti che non risultano abbastanza preparati e informati circa le possibilità di contagio. E tra coloro purtroppo ci sono i giovani. Il nostro vuole essere quindi anche un invito al ministro della pubblica istruzione a promuovere l’educazione sessuale nelle scuole come attività importanze per la salute dei ragazzi”.

Il progetto si avvale della collaborazione di numerosi artisti, ognuno di loro, infatti, accompagnerà il viaggio dell’Ape nelle varie tappe italiane.   A Palermo coinvolti Hopnn e Acnaz , a Napoli Carlo Knet ,aFirenze la ballerina e attrice Chiara Burgio e Mauro Palotta a Roma.

Hanno collaborato al progetto anche l’istituto Regina Margherita, il Pietro Piazza e l’istituto Mattarella Dolci di Palermo. Lo scrittore Alessio Castiglione, inoltre, autore del romanzo Annegare (Navarra editore), destinerà il trenta per cento di ogni copia venduta alla raccolta fondi a sostegno dell’iniziativa. Durante il tour sarà concessa la possibilità di eseguire test HIV e verranno raccolte diverse opere artistiche, per realizzare un’esposizione collettiva in occasione del convegno nazionale sulla prevenzione  ICAR 2019 che si terrà a Milano il 5 e il 7 giugno. Inoltre, in ogni città, saranno organizzati dei momenti con artisti e associazioni del territorio. Tra le associazioni coinvolte nel progetto: Nps Italia, Nps Sicilia, Nps Emilia Romagna, Less Onlus, Sism Napoli, Sism Roma, Sism Milano,  Sism Italia, Agedo Marche, Arcigay, Marche Cesvop, associazione Settimana delle Culture, Alternativa Libertaria, Studio 40A, associazione culturale Attivamente.

Il progetto verrà presentato mercoledì 22 maggio alle ore 10.30 presso l’impresa sociale Moltivolti di Palermo (via Giuseppe Mario Puglia, 21).

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.