Incendi, Legambiente: "Fiamme a Morgantina, istituzioni assenti" :ilSicilia.it

la denuncia di Gianfranco Zanna

Incendi, Legambiente: “Fiamme a Morgantina, istituzioni assenti”

di
14 Agosto 2019

Ancora fuoco, ancora devastazioni al patrimonio naturalistico e archeologico della Sicilia. Stavolta è  toccato, per la terza volta in poco più di un mese, all’area archeologica di Morgantina e precisamente all’area di san Francesco Bisconti da cui provengono le testimonianze archeologiche più conosciute del sito e probabilmente anche la Dea“.

E’ quanto lamenta in una nota Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia, che aggiunge: “Sono anni che il sito é privo di manutenzione preventiva e sono anni che indichiamo agli assessori e ai presidenti di turno le possibili soluzioni alla piaga degli incendi estivi, la maggior parte purtroppo dolosi. Eppure si arriva in ritardo ogni anno o non si arriva proprio e incendi come quello di ieri, o quello che ha colpito qualche giorno fa l’area di Floristella, mettono in gioco il futuro della nostra memoria nell’assordante silenzio delle istituzioni. Legambiente Sicilia nell’esprimere lo sdegno per l’abbandono in cui versa la grande città siceliota, si schiera al fianco delle associazioni aidonesi che con coraggio e dedizione puntano il dito verso chi impunemente ferisce la propria terra“.

Chiamiamo però a rispondere di quanto accaduto la Regione Siciliana con il suo Presidente, oramai da troppo tempo Assessore ad interim per i Beni Culturali, ed a cascata gli organi preposti alla tutela ed alla gestione dei luoghi – prosegue Zanna -. Forse, prima di pensare a completare in fretta e furia il sistema dei parchi con forzature amministrative, accorpamenti in totale assenza di un serio progetto culturale, sarebbe stato utile individuare un sistema di gestione che possa veramente funzionare perché l’attuale modello difficilmente riuscirà a colmare lacune e mancanze di anni e a garantire tutela e fruizione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.