Incendio a Stromboli: sindaco chiede stato di calamità per danni ingenti :ilSicilia.it

l'annuncio

Incendio a Stromboli: sindaco chiede stato di calamità per danni ingenti

di
27 Maggio 2022

Metà dell’isola è incenerita. Flora e fauna distrutte dall’incendio di mercoledì scorso, domato dopo un giorno, con i soccorsi arrivati in ritardo anche perche’ a Stromboli, isola con vulcano attivo delle Eolie, non c’è una postazione fissa dei vigili del fuoco, Danni incalcolabili all’ecosistema, ma anche alle abitazioni e soprattutto alla stagione turistica che sta per cominciare con viottoli scomparsi e montagna impraticabile.

A Stromboli gli abitanti si leccano le ferite e sono molto arrabbiati: il vulcano non ha mai fatto questi danni, dicono, vogliamo essere risarciti. Il sindaco di Lipari Marco Giorgianni chiederà “lo stato di calamità naturale” e valuterà anche la richiesta di danni, che sono ingentissimi. E dopo una riunione con i suoi legali e’ intenzionato a presentare un dettagliato esposto-denuncia alla procura di Barcellona Pozzo di Gotto che sta indagando sui vari passaggi che hanno provocato l’incendio mentre il dito continua a essere puntato sulla fiction “Protezione civile”, con regia di Marco Pontecorvo e Ambra Angiolini fra gli interpreti.

Il Tgr Sicilia ha recuperato una pagina del copione della fiction che recita: “Int. Stromboli. Villette – giorno – Marina apre gli occhi…. Orrore, nota che la casa e’ circondata dalle fiamme… fine undicesima puntata”. Una scena che sembra quella poi avvenuta. Gli isolani quantificano i danni. “Si parla di 50 milioni di euro – dice Max Cincotta, operatore turistico stromboliano e “patron” del famoso “Bar Ingrid” dedicato alla Bergman che qui giro’ il film che lancio’ l’isola nel mondo – eppure bastava che la montagna venisse curata con delle strisce anti-fuoco, e lo scempio sarebbe stato evitato”. Anche Federalberghi Isole Eolie invoca risarcimenti per l’incendio. In un esposto trasmesso al presidente della Regione, al sindaco di Lipari, alla Protezione Civile, all’assessorato e al Dipartimento regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, al Prefetto di Messina, ai Carabinieri e ai Vigili del Fuoco si chiede che ognuno per gli ambiti di propria competenza si attivino “per porre in essere ogni azione volta ad accertare le responsabilita’ e a risarcire la comunita’”.

Matteo Levi, produttore con la “11 marzo” della fiction precisa “che la signora Angiolini non era presente sul set e pertanto totalmente estranea a quanto accaduto”. E il leader della Lega Matteo Salvini annuncia una interrogazione: “Esprimo vicinanza ai cittadini di Stromboli abbandonati a loro stessi nel fronteggiare un incendio enorme – che viene collegato alle riprese di una fiction Rai – che ha causato un disastro ambientale incalcolabile. Mi auguro celerita’ nelle indagini e depositero’ un’interrogazione urgente per accertare anche le cause dei ritardi nei soccorsi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.