Inchiesta Mare nostrum, archiviata la posizione di Marianna Caronia :ilSicilia.it

la decisione

Inchiesta Mare nostrum, archiviata la posizione di Marianna Caronia

di
17 Luglio 2021

Il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trapani dott. Samuele Corso ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dal Pubblico Ministero dott. Franco Belvisi ed archiviato l’indagine a carico dell’Onorevole Marianna Caronia.

In relazione alla posizione della deputata regionale, assistita dagli avvocati Ninni Reina e Marco Lo Giudice, il GIP ha ritenuto di escludere un ruolo attivo nella conclusione di un accordo di traffico illecito di influenze ritenendo non dimostrato alcun intervento diretto da parte dell’indagata su componenti della commissione parlamentare o altri soggetti quale prestazione a suo carico nell’ipotetico accordo.

Così si esprime l’ordinanza di archiviazione: «Non è poi risultato alcun intervento diretto e personale di Caronia Marianna sui componenti della Commissione o, comunque, su esponenti politici e/o della burocrazia amministrativa in grado di influire sulle determinazioni di questi ultimi, affinchè la proposta fosse bocciata [..] La mancanza di iniziative in tal senso da parte sua precluderebbe la stessa formulazione in termini giuridicamente accettabili di un’imputazione di concorso in traffico illecito d’influenze: causa la totale assenza di elementi di prova».

L’on. Caronia era stata accusata di avere compiuto un atto contrario ai doveri d’ufficio consistente nell’aver ostacolato, in data 4.10.2016, la nomina di Prestigiacomo Giuseppe quale consulente della Commissione Trasporti presso l’Assemblea regionale siciliana in materia di trasporti marittimi, trattandosi di nomina sgradita a Morace Ettore e di aver ricevuto per tale atto una buona uscita non congrua pari a € 100.000,00.

Invero nel corso del procedimento la difesa aveva dimostrato che l’on. Caronia era stata assunta nel lontano 1991 con la qualifica d’impiegata di concetto fino a raggiungere poi la qualifica di Quadro dirigente, e che anzi la sua buona-uscita era risultata inferiore e dunque ingiusta per difetto rispetto a quella percepita da altri dipendenti con la qualifica di impiegati (livello C) che avevano percepito importi quasi identici pur avendo un livello d’inquadramento inferiore.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin