Incidente mortale a Palermo: la dinamica dello scontro :ilSicilia.it
Palermo

il fatto

Incidente mortale a Palermo: la dinamica dello scontro

di
4 Maggio 2021

Dopo avere sgomberato e ripulito viale Regione Siciliana all’indomani dell’incidente che ha provocato due vittime e coinvolto diversi mezzi adesso bisogna capire cosa sia successo ieri nel tardo pomeriggio lungo l’arteria stradale che taglia in due Palermo. Fondamentali per raggiungere questo scopo soni i sistemi di videosorveglianza.

Nelle immagini esaminate dalle forze dell’ordine si vede la Fiat Panda Bianca con a bordo le due giovani morte Chiara Ziami e Alessia Bommarito e un ragazzo di 17 anni che percorrevano la circonvallazione in direzione Trapani. D’un tratto l’auto fa una brusca sferzata per cercare di evitare l’impatto con una vettura davanti che procedeva più lentamente. L’auto è salita sullo spartitraffico e lo ha superato colpendo lateralmente il Van che percorreva viale Regione in direzione Catania. Per gli occupanti del furgone un impatto violento.

L’autista non ha potuto fare nulla. Si è trovato contro l’auto improvvisamente. Il Van è finito di traverso mentre la Panda si è capovolta sullo spartitraffico. Nel frattempo è sopraggiunto un giovane a bordo si un grosso scooter che si è trovato davanti il Van. Anche lui non ha potuto evitare l’impatto. Nella sede stradale ci sono detriti ovunque e i tanti soccorritori che cercano di salvare le automobiliste, i passeggeri del furgone e i motociclisti.

Alla fine il bilancio è di 2 giovani morte e 14 feriti. Di questi due sono in gravi condizioni. Le indagini sull’incidente per accertare le responsabilità sono condotte dagli agenti della polizia municipale.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin