Incompiute, Falcone: "Sono tra le priorità del governo Musumeci. All'Ars una legge per cancellarle" :ilSicilia.it

la replica dell'assessore

Incompiute, Falcone: “Sono tra le priorità del governo Musumeci. All’Ars una legge per cancellarle”

1 Giugno 2019

Accogliamo con interesse la riflessione del deputato Di Paola sulle incompiute, a seguito della svolta sul futuro degli alloggi popolari di Giarre, abbandonati da decenni, voluta dal Governo Musumeci“, lo afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, replicando alla nota del parlamentare M5s dedicata allo stanziamento di oltre 7 milioni di euro, da parte della giunta regionale, per ultimare la storica incompiuta di via Trieste a Giarre.

L’esecutivo, lo ribadiamo – continua Falcone – ha collocato le incompiute fra le assolute priorità dell’azione di governo. Dopo il censimento realizzato Comune per Comune, ci orienta un principio chiaro: per ciascuna opera stiamo spingendo sull’acceleratore del completamento oppure, se ciò non fosse possibile, scegliamo la strada del risanamento attraverso l’abbattimento di brutture e sprechi“.

Già la prossima settimana altre cinque incompiute saranno oggetto di provvedimenti risolutivi da parte del Governo Musumeci, mentre – preannuncia Falcone – l’articolo 13 del Collegato, una norma dai noi elaborata per cancellare le opere rimaste a metà in tutto il territorio siciliano, andrà nelle prossime settimane all’esame dell’Ars“.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.