Infortuni sul lavoro: "Dati sconcertanti per le donne in Sicilia" :ilSicilia.it

INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI

Infortuni sul lavoro: “Dati sconcertanti per le donne in Sicilia”

di
8 Marzo 2020

La condizione delle donne nei luoghi di lavoro in Sicilia mostra per il biennio 2018-2019 elementi di criticità su entrambi i fronti degli infortuni e delle malattie professionali“. Lo dichiara Michelangelo Ingrassia, Presidente uscente del Comitato Consultivo Provinciale Inail di Palermo e attualmente consultore del medesimo organo collegiale in rappresentanza della Uil, commentando i dati sugli infortuni e le malattie professionali rilevati dall’Istituto al 31 dicembre 2019 e resi noti il 31 gennaio scorso.

michelangelo-ingrassia
Michelangelo Ingrassia

“Nonostante le denunce d’infortunio delle lavoratrici siciliane siano diminuite dai 9.747 casi del 2018 ai 9.734 del 2019 – osserva Ingrassia – tuttavia sono purtroppo aumentati gli episodi mortali dai 5 del 2018 ai 7 del 2019″.

L’incremento riguarda anche l’ambito delle malattie professionali; qui, continua Ingrassia, “si passa dalle 170 denunce presentate dalle lavoratrici nel 2018 alle 174 del 2019″.

L’aumento più consistente riguarda l’agricoltura, avverte Ingrassia: “30 le denunce presentate dalle lavoratrici nel 2018, 37 nel 2019”.

La numerosità degli infortuni e delle malattie professionali riguardanti le lavoratrici siciliane assume per Ingrassia “valore di crisi se confrontata da un lato con il dato nazionale degli infortuni mortali femminili, diminuiti dai 104 casi del 2018 ai 94 del 2019, dall’altro con gli indicatori del mercato del lavoro femminile dell’Isola che, secondo un recente studio dell’Ufficio Statistico della Regione Siciliana, si caratterizza per una occupazione femminile che diminuisce e invecchia sempre più. Ne viene fuori un quadro sconfortante, che delinea fattori di crisi e di rischio che, soprattutto in Sicilia, richiedono una maggiore e incisiva attenzione politica”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin