Infrastrutture, Musumeci nomina Celia sub commissario per la Catania-Ragusa :ilSicilia.it

l'annuncio

Infrastrutture, Musumeci nomina Celia sub commissario per la Catania-Ragusa

di
30 Luglio 2021

Il presidente della Regione Nello Musumeci, in qualità di Commissario straordinario per la realizzazione dell’autostrada Ragusa-Catania, ha formalizzato la nomina dell’ingegnere Raffaele Celia a subcommissario dell’opera.

L’indicazione di Celia, attuale direttore della Struttura Anas in Sicilia, è stata condivisa con il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini e costituisce un ulteriore tassello per velocizzare l’avvio del cantiere dell’importante collegamento viario, atteso da oltre trent’anni.

«La realizzazione dell’autostrada che collegherà Ragusa con il capoluogo etneo – dice il governatore – è una delle priorità del governo regionale. Consentirà di abbattere i tassi di incidentalità, riequilibrare i flussi di traffico, tirare fuori l’area iblea dall’isolamento e contribuisce al potenziamento del traffico merci con una notevole riduzione dei tempi di percorrenza. A Celia – conclude Musumeci – la cui collaborazione tecnica permetterà di accelerare al massimo le necessarie procedure per l’apertura del cantiere, gli auguri di buon lavoro».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin