Inquinamento marino: Cordaro incontra i sindaci della Riviera Jonica :ilSicilia.it
Messina

obiettivo depurazione

Inquinamento marino: Cordaro incontra i sindaci della Riviera Jonica

di
13 Settembre 2020

Una task force di esperti che possa monitorare costantemente la salubrità del mare lungo la Riviera Jonica, particolarmente interessata nel corso di questa estate da fenomeni di inquinamento. Questo l’impegno dell’Assessore al Territorio ed ambiente Toto Cordaro al termine di una riunione con i sindaci dei Comuni interessati.

All’incontro, sollecitato dal sindaco di Furci Siculo Matteo Francilia, hanno partecipato i primi cittadini di Messina, Nizza di Sicilia, Letojanni, Antillo, Roccalumera, Giardini Naxos, Taormina, Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Scaletta Zanclea e Ali Terme. Presenti anche i tecnici dell’assessorato, il direttore tecnico dell’ARPA Sicilia – che ha relazionato sullo stato degli impianti di depurazione dell’area, sui controlli e sulle analisi periodiche effettuate dall’Agenzia – e Carmelo Briguglio, nella qualità di esperto del governatore Musumeci.

Gli amministratori cittadini hanno esposto le principali criticità dei rispettivi territori, evidenziando anzitutto la necessità di reperire nuove risorse per effettuare interventi sui sistemi di depurazione e su una rete ormai vetusta e difficile da gestire. E’ stata, inoltre, sottolineata la necessità di effettuare la pulizia dei torrenti che sfociano in mare trasportando, spesso, rifiuti e detriti.

“E’ stato un confronto dai toni assolutamente costruttivi – ha osservato Cordaro – e l’idea di formare un apposito gruppo di lavoro che, a seconda delle specifiche esigenze, possa proporre interventi risolutivi, può rappresentare davvero un significativo passo in avanti per restituire purezza al mare lungo quel meraviglioso tratto di costa”.

Un percorso, come è stato rilevato, che dovrà necessariamente avere come interlocutore il professore Maurizio Giugni, Commissario straordinario per la depurazione, con il quale è già stato avviato un proficuo rapporto di collaborazione.

“Attraverso gli uffici competenti – ha concluso l’assessore Cordaro – seguirò l’iter delle opere, già finanziate, di potenziamento e di riqualificazione del depuratore di Nizza di Sicilia, la cui realizzazione è strategica per la soluzione dei problemi legati all’inquinamento marino”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.