Insieme per l'autismo, al Teatro Santa Cecilia un libro e uno spettacolo per sensibilizzare :ilSicilia.it
Palermo

Giovedì 9 maggio alle 19:30

Insieme per l’autismo, al Teatro Santa Cecilia un libro e uno spettacolo per sensibilizzare

7 Maggio 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Giovedì 9 maggio alle 19:30 al Teatro Santa Cecilia l’associazione “Insieme per l’autismo onlus” ha organizzato uno spettacolo teatrale suddiviso in due parti.

Nella prima Giovanni Cupidi, vicepresidente della associazione, scrittore, blogger e attivista per la disabilità, presenterà, insieme alla coautrice Veronica Femminino, il suo libro “Noi siamo immortali” in occasione dell’uscita dell’audiolibro.

Nella seconda parte il regista Luca Vullo porterà in scena il suo spettacolo “Io al posto tuo”, un monologo sui DSA, disturbi specifici dell’apprendimento (in allegato dossier sullo spettacolo di Luca Vullo dove vi sono tutte le info. Importante sottolineare la collaborazione con la Rete Genitori DSA di Cuneo).

Noi siamo immortaliL’ingresso è gratuito fino a raggiungimento dei posti disponibili.

È una occasione per poter parlare della cultura della disabilità che l’associazione porta avanti con tutte le attività che svolge, che Cupidi cerca di promuovere attraverso la sua storia raccontata nel libro e la collaborazione con le associazioni (Comitato Siamo Handicappati No Cretini ad es), e nello specifico anche dei DSA di cui si parla veramente poco e che attraverso lo spettacolo di Luca Vullo cerca di far conoscere e sensibilizzare le persone sul tema.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.